Guardiola contro l'arbitro Lahoz: "Un ragazzo speciale..."

Il tecnico dei Citizens si sfoga in conferenza stampa: "La partita sarebbe cambiata se avessero convalidato il gol di Sané. A questo punto della competizione l'arbitro pesa".

1k condivisioni 1 commento

Share

Un'autentica furia. Pep Guardiola non si tiene all'intervallo di Manchester City-Liverpool, ritorno dei quarti di Champions League. L'arbitro dell'incontro, lo spagnolo Mateu Lahoz, ha appena annullato una rete per fuorigioco a Sané che invece sembra in posizione regolare. Il catalano, già espulso, corre a centrocampo e porta via i suoi giocatori che stanno protestando con il direttore di gara. 

Lahoz gli ricorda che è stato allontanato, Pep sbotta: "Stai zitto, chiudi la bocca, è rigore e gol, rigore e gol". Il catalano perde completamente la testa ed è costretto a guardare il resto della partita sulle tribune dell'Etihad. Un match che finirà malissimo per i suoi, affondati dalle reti di Salah e Firmino. 

La rabbia di Guardiola non si placa nel post-partita, è troppa la delusione per la Champions League sfumata ai quarti. Lo scorso anno si era fermato agli ottavi contro il Monaco, mentre dopo i due trionfi con il Barcellona per quattro volte è stato eliminato in semifinale (una col Barcellona e tre col Bayern Monaco).

Guardiola attacca l'arbitro Lahoz

In conferenza si parla quasi esclusivamente dell'operato di un arbitro che Guardiola conosce dai tempi del Barcellona. E a quanto pare tra i due il rapporto non è mai stato dei migliori. 

Non è la prima volta che incontro Lahoz, lo conosco bene. Gli piace essere differente, è un ragazzo speciale. Quando tutti sono convinti di una cosa, lui fa l'esatto opposto

Guardiola elenca gli episodi discussi del doppio confronto:

A Liverpool Salah ha segnato in fuorigioco, qui a Manchesetr è stato invece annullato un gol regolare a noi. Contro il Monaco, con lo stesso arbitro, c'erano stati anche lì problemi. A questo punto della competizione le decisioni dell'arbitro pesano tanto. Quando mi ha espulso io gli ho solo detto che il gol era buono. L'anno prossimo ci riproveremo. Ora faccio i complimenti a Klopp e spero che rappresenti al meglio il calcio inglese

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.