Guardiola contro l'arbitro Lahoz: "Un ragazzo speciale..."

Il tecnico dei Citizens si sfoga in conferenza stampa: "La partita sarebbe cambiata se avessero convalidato il gol di Sané. A questo punto della competizione l'arbitro pesa".

1k condivisioni 1 commento

Share

Un'autentica furia. Pep Guardiola non si tiene all'intervallo di Manchester City-Liverpool, ritorno dei quarti di Champions League. L'arbitro dell'incontro, lo spagnolo Mateu Lahoz, ha appena annullato una rete per fuorigioco a Sané che invece sembra in posizione regolare. Il catalano, già espulso, corre a centrocampo e porta via i suoi giocatori che stanno protestando con il direttore di gara. 

Lahoz gli ricorda che è stato allontanato, Pep sbotta: "Stai zitto, chiudi la bocca, è rigore e gol, rigore e gol". Il catalano perde completamente la testa ed è costretto a guardare il resto della partita sulle tribune dell'Etihad. Un match che finirà malissimo per i suoi, affondati dalle reti di Salah e Firmino. 

La rabbia di Guardiola non si placa nel post-partita, è troppa la delusione per la Champions League sfumata ai quarti. Lo scorso anno si era fermato agli ottavi contro il Monaco, mentre dopo i due trionfi con il Barcellona per quattro volte è stato eliminato in semifinale (una col Barcellona e tre col Bayern Monaco).

Guardiola attacca l'arbitro Lahoz

In conferenza si parla quasi esclusivamente dell'operato di un arbitro che Guardiola conosce dai tempi del Barcellona. E a quanto pare tra i due il rapporto non è mai stato dei migliori. 

Non è la prima volta che incontro Lahoz, lo conosco bene. Gli piace essere differente, è un ragazzo speciale. Quando tutti sono convinti di una cosa, lui fa l'esatto opposto

Guardiola elenca gli episodi discussi del doppio confronto:

A Liverpool Salah ha segnato in fuorigioco, qui a Manchesetr è stato invece annullato un gol regolare a noi. Contro il Monaco, con lo stesso arbitro, c'erano stati anche lì problemi. A questo punto della competizione le decisioni dell'arbitro pesano tanto. Quando mi ha espulso io gli ho solo detto che il gol era buono. L'anno prossimo ci riproveremo. Ora faccio i complimenti a Klopp e spero che rappresenti al meglio il calcio inglese

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.