Serie A, Napoli: sfogo di Insigne dopo il 2-1 sul Chievo

Il numero 24 del Napoli è stato fischiato durante la partita e dopo il triplice fischio si è sfogato con i compagni negli spogliatoi.

727 condivisioni 0 commenti

Share

Il Napoli è sotto 1-0, il San Paolo teme di dover dire addio definitivamente al sogno Scudetto: in caso di sconfitta la Juventus volerebbe via a +7. Insigne prova un destro dalla distanza che finisce altissimo, viene ricoperto di fischi e la prende male. Gesticola, è insofferente, non digerisce i mugugni dei suoi tifosi e li manda a quel paese.

Poco dopo però sforna un assist delizioso per Milik che di testa fa 1-1 e avvia la rimonta che sarà firmata da Diawara. A quel punto Inisgne si lascia andare, zittisce i tifosi platealmente mentre Mario Rui corre ad abbracciarlo e a rincuorarlo. E nel post-partita, si legge su La Repubblica, si sfoga con i compagni nello spogliatoio: “Perché i tifosi ce l’hanno sempre con me?”, le sue parole. Sarri in conferenza lo protegge dichiarando che il suo malumore è dovuto esclusivamente alle occasioni sciupate.

Non è la prima volta che Insigne viene beccato dai suoi tifosi. Un precedente che tutti ricordano risale al 2014, preliminare di Champions League contro l'Athletic Bilbao. In quel caso il talento di Frattamaggiore arrivò a buttare la maglia a terra tra le lacrime. 

Insigne getta a terra la maglia
Insigne getta a terra la maglia

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.