Il discorso di Mourinho all'intervallo: "Non siamo pagliacci"

Poche parole, ma efficaci: lo Special One ha fatto leva sull'orgoglio. Il risultato? Rimonta e vittoria finale del Manchester United.

469 condivisioni 0 commenti

di

Share

Un derby decisivo, il Manchester City con il titolo in tasca: dopo 45 minuti di dominio e un doppio vantaggio, Guardiola sentiva già il suono delle trombe e vedeva la pioggia di coriandoli e incassava tutti i complimenti del caso. Però di fronte c'era lo United, che non aveva tutta questa  voglia di vedere i rivali trionfare in quel modo.

E allora nella ripresa la partita si è capovolta: tutto sottosopra, ecco la riscossa dei Red Devils guidata da un Paul Pogba che torna decisivo in un momento decisivo. Il francese prima è salito in cattedra (gol su inserimento perfetto), poi è salito in cielo (secondo gol di testa, dopo un altro inserimento perfetto). Uno-due tremendo e pareggio del United in tre minuti. 

Non finisce qui: per i rossi di Manchester c'era una rimonta da completare, dopo quel 2-2 l'inerzia della partita era cambiata. E infatti è arrivato il terzo gol dello United: il City e la sua difesa pericolante si sono arresi al 69', quando Smalling è stato lasciato solissimo in area. E non ha perdonato. Vittoria finale della squadra di Mourinho. Ecco: lo Special One. Cosa avrà detto ai suoi per caricarli in vista della ripresa? Un capovolgimento così radicale deve pur avere una base. Una spinta. Un discorso. Al termine della partita, è stato lo stesso Smalling a rivelare quanto accaduto negli spogliatoi...

Il discorso di Mourinho durante l'intervallo del derby di Manchester
Discorso Special

Mourinho e il discorso all'intervallo

Parola al difensore, è lui a rivelare quello che ha detto Mourinho durante l'intervallo. In realtà, il portoghese non ha parlato molto. Non è stato un discorso lunghissimo. C'era soltanto bisogno di far leva sull'orgoglio: un aspetto che può risultare fondamentale nel corso un derby. Così, lo Special One si è pronunciato:

Non siamo pagliacci, non possiamo starcene qui a guardare mentre loro vincono il titolo.

Non-siamo-pagliacci. Poi: l'onta di veder vincere il trofeo durante il derby. Poi: tutto quello che non ha detto, ma è rimasto lì, sottinteso. I giocatori del Manchester United, stando al risultato finale, sembrano aver dato seguito alle parole di Mourinho. Niente naso rosso, niente trucco in faccia, niente scarpe enormi per i Red Devils. Che nel secondo tempo sono stati tutto, tranne che pagliacci.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.