Formula 1 Bahrain, Vettel è magico! Bottas 2° per un soffio, 3° Hamilton

Pazzesco Seb, primo nel deserto, gestisce gomme e macchina in maniera impeccabile. Mercedes dietro, disastro Raikkonen: pasticcio ai box e investe un meccanico.

Formula 1 Bahrain, magico Vettel: primo

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Sebastian Vettel c’è, seconda vittoria consecutiva nella stagione 2018 di Formula 1. Secondo Bottas dopo un ultimo giro incandescente, terzo Lewis Hamilton, quarto un sorprendente Gasly con la Toro Rosso. In Bahrain succede di tutto: strategie, sorpassi, ritiri, incidenti. A pagare sono Raikkonen, ritirato per un pasticcio ai box dopo aver investito un meccanico, e le Red Bull, out entrambe dopo pochi giri.

Allunga in classifica Seb. Ci ha messo il cuore, come sempre, in questa vittoria. Con una sola sosta ha tenuto fino in fondo una Ferrari guidata magicamente. Strategia cambiata in corsa: quella vincente la pesca di nuovo la Ferrari.

In testa al Mondiale di Formula 1, Vettel porta a casa il bottino pieno nelle due prime gare della stagione: 50 punti in classifica. Festeggiano anche in casa Toro Rosso: il quarto posto è il miglior risultato di sempre.

Formula 1 Bahrain, partenza sprint Ferrari

Parte a freccia Sebastian Vettel nel GP del Bahrein di Formula 1. Raikkonen invece si fa passare da Bottas, subito aggressivo. Segue il finlandese, poi Ricciardo e una sorpresa, Gasly su Toro Rosso. Hamilton sempre nono, Verstappen da dietro arriva di gran carriera. Aggressivo sull’inglese, ma poi lo tocca: foratura. Duecento metri più tardi pure Ricciardo alza bandiera bianca: Red Bull con ali bucate. Dopo un giro anche Verstappen, il cambio gomme, parcheggia la sua monoposto.

Occhio ad Hamilton: giro sesto, è quinto. Addirittura fa un triplo su sorpasso con vittime speciali, Magnussen, Hulkenberg e Alonso. Continua la rimonta: quarto. Tempo di pit stop: dentro prima Vettel, Bottas rimane fuori e diventa leader. Al box monta gomma media per poter arrivare fino in fondo. Come sempre, questione di strategie.

Giro 23: Hamilton primo senza sosta, poi Vettel, Bottas e Raikkonen più attardato. Seb passa l’inglese con facilità e con gomma più fresca. Spinge forte il tedesco, con la Mercedes che punta soprattutto su Bottas. Ham questa volta deve fare il gioco dell’aiutante.

Soste decisive e colpi di scena

Pit stop per Hamilton, gomma bianca anche per lui. Bottas vicino a Vettel: al tedesco serviranno 24 secondi di vantaggio per una sosta in più. Poi il colpo di scena: dentro Raikkonen, gomma posteriore sinistra non ancora fissata. Riparte, investe un meccanico. Ritiro per il finlandese e apprensione per l’uomo Ferrari infortunato.

Ora quelli di Maranello provano a cambiare strategia: Vettel fino in fondo con le stesse gomme. Bottas si avvicina, ma non basta. All'ultimo respiro vince Sebastian Vettel su Ferrari, due vittorie su due in questo 2018. Le Mercedes subito dietro. Delusione Raikkonen, sorpresa Gasly con una Toro Rosso super performante.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.