MMA, UFC 223: McGregor non ferma lo sport, Iaquinta per la storia

Non sarà la follia dell'irlandese, ora in manette, a fermare UFC 223. Spettacolo garantito nella card di Brooklyn, più forte della sfortuna.

288 condivisioni 0 commenti

di

Share

Lo spettacolo deve continuare, nonostante tutto. Conor McGregor, che è riuscito nell'impresa di far saltare ben due match ferendo Ray Borg e Michael Chiesa, non fermerà il weekend delle MMA con le sue indegne e vili azioni. Sì, perché la main card di UFC 223 resta in piedi, seppur incerottata e rivisitata nuovamente nel suo main event: è notizia di poche ore fa infatti lo stop commutato a Max Holloway da parte della Commissione Atletica dello Stato di New York, che ha dichiarato il campione pesi piuma non in grado di rientrare nelle 155 libbre. Troppo alti i rischi per la salute di "Blessed", arrivato in pesante sovrappeso ma comunque pronto a tentare il tutto per tutto pur di salvare l'evento. Sarà Al Iaquinta ad affrontare il daghestano, con il fighter di origini italiane che non potrà però portare a casa il titolo neanche in caso di successo.

Saranno cinque, in definitiva, i match che il nostro Alex Dandi andrà a commentare nella notte tra sabato 7 e domenica 8 aprile, con la main card che sarà aperta dallo scontro tra Joe Lauzon e Chris Gruetzemacher, valido per la categoria dei pesi leggeri. Match della verità per "Gritz", che in caso di nuova debacle verrebbe probabilmente messo alla porta da UFC. Successivamente spazio a Zabit Magomedsharipov vs Kyle Bochniak: i due, in realtà, sono passati dai preliminari alla main card a causa del parapiglia scatenatosi dopo il media day di ieri, con il pubblico newyorkese che avrà modo di capire se e quanto il russo sia in grado di ritagliarsi uno spazio importante nelle dinamiche delle 145 libbre UFC. Prospettive decisamente più illustri invece per Renato Moicano e Calvin Kattar, già protagonisti ai piani alti della promotion più importante al mondo nel settore delle MMA. Il brasiliano, reduce dal primo stop in carriera - patito contro Brian Ortega - tenterà di risollevarsi affrontando un avversario in ascesa, reduce da ben nove vittorie di fila e dalla gran durezza mentale.

Co-main event tutto al femminile, con Rose Namajunas che difenderà per la prima volta la cintura pesi paglia UFC. Ad attenderla, all'altro capo della gabbia, vi sarà l'ex regina delle 115 libbre Joanna Jedrzejczyk: la polacca proverà dunque a riportare all'ATT il titolo, dopo averlo clamorosamente perso al Madison Square Garden di New York. Una sconfitta inattesa quella dell'ex muay thai fighter, con l'attuale campionessa che centrò uno degli upset più importanti della storia delle MMA. Adesso però JJ ha promesso un match diverso, con la combattente europea che ha approcciato gli impegni mediatici con meno spavalderia e più pragmatismo. Riuscirà la Jedrzejczyk a riconquistare il titolo? Oppure capitolerà nuovamente di fronte ai pesantissimi colpi di "Thug" Rose? Ancora un paio d'ore e lo scopriremo. E sul main event? Abbiamo già detto tutto sopra. Al Iaquinta subentra a Tony Ferguson e Max Holloway, puntando ad un risultato quasi impossibile contro un Khabib Nurmagomedov super favorito. Pressione contro potenza e solidità contro esplosività nell'incontro di cartello di UFC 223, con la promotion che merita un plauso per il late replacement dell'ultimo minuto.

MMA: l'appuntamento con UFC 223

Preparate i thermos: la main card di UFC 223 è pronta a regalarvi emozioni a partire dalle ore 4:00 della notte tra sabato 7 e domenica 8 aprile. Dove? Naturalmente sempre su FOX Sports, canale 204 di Sky!

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.