UFC 223: Conor McGregor spacca il vetro di un pullman con un carrello!

L'irlandese assalta il pullman su cui viaggiava Nurmagomedov, spaccando un finestrino e ferendo al volto Michael Chiesa. Sembra che le autorità abbiano spiccato un mandato d'arresto

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Conor McGregor è ufficialmente fuori controllo. L'irlandese, attuale campione pesi leggeri UFC, si rende protagonista di un'azione indegna, assaltando il pullman su cui viaggiavano alcuni dei fighter che entreranno nell'ottagono a UFC 223. Poco dopo i media face-off, infatti, "Notorius" si è recato nel parcheggio della location scelta per l'occasione, provando prima a salire sul bus su cui viaggiava - tra gli altri - anche Khabib Nurmagomedov, reo secondo l'irlandese di aver discusso poco prima con Lobov, lo sparring partner del combattente di Dublino.

Khabib, infatti, aveva avvicinato Lobov dopo aver ascoltato una sua intervista in cui veniva definito un "pisciasotto": dopo aver chiesto spiegazioni, "The Eagle" aveva colpito con degli schiaffetti lo sparring partner di McGregor, intimandogli di non parlar più di lui. Questo, a quanto pare, ha scatenato le ire di Conor, che ha organizzato una spedizione punitiva. Non riuscendo ad entrare sul pullman, McGregor ha pensato bene di tirare un carrello da trasporto su uno dei finestrini del mezzo,sfondandolo e ferendo al volto Michael Chiesa.

Risultato? Il fighter italo-americano probabilmente non combatterà a UFC 223, e Rose Namajunas - campionessa pesi paglia - è apparsa parecchio turbata a seguito dell'accaduto. Nel frattempo però è stato rimosso dalla card anche Artem Lobov, che avrebbe dovuto affrontare Alex Caceres nei preliminari. L'ennesima uscita a vuoto di "Notorius" rischia però di pregiudicare anche la sua persona, conle autorità che hanno già emesso un mandato d'arresto.

UFC: McGregor, adesso basta. Dana White: "Provo disgusto"

UFC, suo malgrado, si è trovata costretta a prendere una posizione chiara e netta sulla vicenda: il presidente Dana White si è detto disgustato dalle azioni dell'irlandese, che ha agito da criminale. La polizia di New York, intanto, ha disposto il fermo per l'aereo privato di McGregor, che dovrà presentarsi in un commissariato di polizia per spiegare le sue folli ragioni.

Questa è la cosa più disgustosa che sia mai accaduta nella storiaUFC. C'è un mandato d'arresto emesso per McGregor, la polizia lo sta cercando tuttora. O lo cattureranno o si consegnerà lui, e probabilmente verrà citato pesantemente in giudizio. I ragazzi di "The Mac Life" (portale d'informazione web aperto da Notorius, ndr) lo hanno fatto passare, assieme ad un'altra ventina di persone. Hanno lanciato qualunque cosa verso il pullman.

Nel frattempo, però, stanno già montando le critiche sul web, tra chi auspica per l'atleta d'oltremanica il medesimo trattamento e chi, invece, ne chiede a gran voce l'arresto immediato. Bellissima però, nonché condivisibile, la reazione del campione dei massimi-leggeri e commentatore UFC Daniel Cormier, che ha ironicamente proposto una soluzione che renderebbe pan per focaccia a McGregor.

Prendetelo in custodia, scortatelo nell'arena sabato sera e fatelo combattere con Khabib. Questa sarebbe la vera punizione!

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.