Serie A, Bereszynski: "Il San Paolo tra gli stadi più brutti in cui ho giocato"

Il terzino della Sampdoria parla di alcuni stadi italiani in toni tutt'altro che entusiastici.

2k condivisioni 0 commenti

Share

Appena arrivato in Italia dal Legia Varsavia, il terzino della Sampdoria Bartosz Bereszynski parla degli stadi italiani e si dice profondamente deluso. Si sofferma sulla casa del Napoli, il San Paolo: 

Il San Paolo è sicuramente uno degli impianti più brutti nei quali abbia giocato. Può impressionare inizialmente, ma poi si iniziano a notare tutti i difetti. Mi sono sorpreso in negativo delle condizioni di alcuni stadi italiani, è un problema di cui tutti sono a conoscenza e che stanno cercando di risolvere. Anche San Siro è ormai famoso solo per la storia, è uno stadio vecchissimo che dovrebbe essere ristrutturato

Al portale Sportowefakty ha anche spiegato come i polacchi si trovino bene in Serie A: 

I giocatori polacchi vengono visti di buon occhio grazie a calciatori come Piotr Zielinski, Lukasz Skorupski e Kamil Glik che tanto bene hanno fatto qui. Noi abbiamo un grande cultura del lavoro, non ci lamentiamo mai e questa è una caratteristica molto apprezzata. i risultati della Nazionale hanno aiutato, se la Polonia va bene il valore dei giocatori polacchi aumenta

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.