Livorno, il presidente Spinelli costringe i giocatori a pesarsi

Il patron dei toscani ha prima accusato i giocatori di scarso impegno per la sconfitta contro l'Arezzo e poi li ha costretto i giocatori a pesarsi sulla bilancia.

265 condivisioni 0 commenti

Share

Si respira aria pesante a Livorno. Il presidente dei toscani Aldo Spinelli non ha digerito la sconfitta per 1-0 nel derby con l'Arezzo e non ha fatto nulla per nascondere la sua rabbia, anzi. Si è presentato al Centro Sportivo di Tirrenia e ha accusato i giocatori di scarso impegno e poco attaccamento alla maglia. Non contento, ha obbligato tutti i calciatori a pesarsi davanti a lui. Sì, li ha costretti uno ad uno a salire sulla bilancia - come riporta "Livorno 24" - per controllarne personalmente il peso. 

Ovviamente c'è chi non ha gradito questa sparata, come Daniele Vantaggiato e Luca Mazzoni. L'attaccante se n'è andato mentre Spinelli sbraitava, il portiere ha preso le difese del gruppo ed è arrivato alle mani col patron. Soltanto l'intervento dei presenti ha evitato che la situazione degnerasse. 

Spinelli ha poi deciso di mettere fuori rosa Vantaggiato e Mazzoni, ignorando il direttore sportivo Foschi e l'allenatore Protti che gli suggerivano di calmarsi e ragionare. Una situazione, questa, che rischia di compromettere la corsa alla promozione in Serie B del Livorno. Il club occupa attualmente il secondo posto nel Gruppo A di Lega Pro a quota 60 punti, uno in meno della capolista Siena che però ha una partita in più. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.