WWE Raw - Brock Lesnar, addio in caso di ko con Reigns a WrestleMania

Lo annuncia il suo avvocato Paul Heyman. Faccia a faccia tra l'Authority, Ronda Rousey e Kurt Angle. E John Cena prova l'ultimo tentativo con The Undertaker.

Roman Reigns attacca Brock Lesnar prima di WrestleMania 34 a WWE Raw

556 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ormai siamo arrivati, manca meno di una settimana all'appuntamento dell'anno. WrestleMania 34 è alle porte, noi di FOXSports.it saremo lì, a New Orleans, per raccontarvi tutto quello che accadrà nel weekend del più importante PPV targato WWE. Prima però è il momento di parlare dell'ultima puntata di WWE Raw, quella che ci condurrà direttamente allo Showcase of the Immortals, con praticamente tutti i match ormai delineati, a parte quello in sospeso tra John Cena (ancora in attesa di una risposta) e The Undertaker.

Resta da scoprire poi chi sia il partner misterioso di Braun Strowman per sfidare The Bar a WrestleMania 34, mentre si sa benissimo chi siano i partecipanti del Mixed Match tra l'Authority, rappresentata da Triple H e sua moglie Stephanie McMahon, e il "Team Rousey", con l'ex campionessa di UFC e Kurt Angle.

I quattro in questa puntata avranno un faccia a faccia sul ring. Potrebbe essercene un altro, infine, tra il campione universale Brock Lesnar e il suo sfidante Roman Reigns, a maggior ragione dopo quanto accaduto nelle settimane precedenti, quando The Beast è sempre riuscito ad avere la meglio sul suo rivale. Dopo queste premesse, non ci resta che iniziare il racconto di questa puntata che va in scena da Atlanta, in Georgia, come sempre nella rubrica WWE-ek Raw a cura di FOX Sports.

WWE Raw verso WrestleMania 34

Si parte subito forte, con il faccia a faccia tra l'Authority e il Team Rousey. A condurre lo scambio verbale c'è Jonathan Coachman, con l'arduo compito di dirimere le controversie tra i quattro presenti. Triple H comincia subito a prendersela con Kurt Angle, sottolineando come sia stato poco intelligente rovinare quello che probabilmente è il più importante acquisto della WWE, cioè quello di Ronda Rousey, mettendola di fronte a una sicura sconfitta nel suo esordio ufficiale nel mondo del wrestling.

Il GM di WWE Raw fa come per rispondere, ma viene interrotto proprio dall'ex campionessa UFC, che domanda a sua volta perché abbia fatto di tutto per portarla lì, se poi il risultato è stato questo. Risponde Stephanie McMahon, che sottolinea (chiedendole chi diavolo si creda di essere) come sia lei che Kurt Angle siano loro dipendenti. Il General Manager risponde elencando il curriculum da medaglia olimpica e campionessa di MMA della sua Tag Team Partner, "The baddest women on the planet".

Stephanie replica dicendo che saranno loro a vincere, perché loro sono l'Authority e mostreranno a tutti come farsi rispettare. Subito Ronda le domanda se sia destrorsa o mancina, in modo di sapere quale braccio possa spezzare e non evitare che successivamente le siano firmati gli assegni. A questo punto, con la tensione alle stelle, Jonathan Coachman chiede a tutti e 4 di alzarsi per una foto celebrativa dell'evento. Ovviamente finisce in rissa, con Triple H che attacca alle spalle Kurt Angle con un colpo di microfono e Stephanie McMahon che lancia sul tavolo di Ronda Rousey, intervenuta per difendere il suo compagno di squadra e bloccando il braccio di The Game.

Bayley vs Sonya Deville (con Mandy Rose e Paige)

L'incontro viene vinto da Bayley con un Roll-up, ma subito dopo viene attaccata da Mandy Rose e la stessa Sonya Deville. In suo soccorso arriva Sasha Banks ed entrambe insieme riescono a buttare oltre la terza corda le due dell'Absolution. A quel punto The Boss chiede a Bayley di celebrare insieme, ma quest'ultima non accetta e dice di non aver richiesto il suo aiuto. Le due ormai ex amiche arrivano così alle mani e ad approfittarne sono ancora Sonya Deville e Mandy Rose, che tornano sul ring e applicano le loro finisher.

Seth Rollins vs Finn Bàlor

Con The Miz al tavolo di commento, va in scena la rivincita tra Seth Rollins e Finn Balor. I due danno vita a un match fantastico, degno di WrestleMania, che viene vinto da The Architect con il Curb Stomp.

Backstage

Paul Heyman viene raggiunto da Kurt Angle, che gli chiede di non dire nulla che possa scatenare Roman Reigns, al fine di mantenere inalterato il main event di WrestleMania 34. L'avvocato di Brock Lesnar se la ride, ma risponde di tenere in considerazione le parole del GM di WWE Raw.

Al termine di questo segmento torniamo sul ring, dove Cesaro e Sheamus dicono di non essere interessati al partner di Braun Strowman, perché la coppia non potrà mai essere sulla stessa lunghezza d'onda come loro. Fa il suo ingresso proprio The Monster Among Men, che dice di aver ascoltato le loro parole da pagliacci insieme al suo futuro Tag Team Partner, che non è rimasto affatto soddisfatto.

Cesaro risponde che se hanno problemi, possono salire sul ring per risolvere la questione. Braun Strowman risponde che il suo partner lo farà, a patto però di poter combattere contro uno di loro. The Bar accetta. L'ex membro della Wyatt Family va così nel backstage per chiamare il suo partner, che esce fuori poco dopo. È sempre lui, ma con un camice bianco e degli occhiali. Dice di essere il gemello di Braun, Brains. E parte così il confronto tra lui e Cesaro.

Brains Strowman vs Cesaro (con Sheamus)

L'incontro praticamente non riesce nemmeno a partire perché i due campioni di coppia di WWE Raw attaccano insieme il rivale (che, non ci crederete, ma era lo stesso Braun Strowman). Il match finisce in un "no contest", ma l'ultima parola ce l'ha il Monster Among Men, che da solo mette in fuga The Bar.

Backstage

Goldust annuncia la sua presenza (e conseguente vittoria) alla Andre The Giant Memorial Battle Royal. Lo segue un video di Woken Matt Hardy, che dice di avere lo stesso obiettivo, oltre a una "cancellazione" di Goldust in programma per questa sera.

Goldust vs Woken Matt Hardy

È sufficiente una Twist of Fate dopo pochi minuti di match per consentire a Woken di mantenere la promessa e vincere il suo incontro con Goldust.

John Cena on the ring

Dopo aver visto un breve segmento nel backstage in cui Alexa Bliss e Mickie James deridono Nia Jax in pieno stile bulle, passiamo sul ring dove fa il suo ingresso John Cena, rassegnato al silenzio di The Undertaker, equivalente a un no. Dice di non voler prendere parte ad altri match, perché se lo facesse toglierebbe spazio ai suoi colleghi full-timer. Voleva il Deadman perché sarebbe stato lo scontro giusto, tra due grandi Superstar del loro livello a contendersi la vittoria.

Andrà a New Orleans da tifoso, ma prima vuole fare un ultimo tentativo da Atlanta, in Georgia. I fan sono tutti con John Cena (come non accadeva da tempo) e chiamano a gran voce The Undertaker. Ancora una volta non c'è nessun segnale e il leader della Cenation lascia il microfono dopo aver detto che oltre ad aver lasciato il cappello sul ring, evidentemente il becchino più famoso del wrestling deve aver lasciato anche le palle a casa...

Backstage

Kurt Angle ferma anche Roman Reigns e gli chiede di non intervenire durante il promo di Paul Heyman e Brock Lesnar. The Big Dog dice che lo farà solo se sarà chiamato in causa.

Elias vs Heath Slater

Match vinto facilmente da Elias, che chiude con la sua Drift Away.

Backstage

Curt Hawkins chiede a Braun Strowman (con tanto di maglietta) di sceglierlo come partner. Il Monster Among Men inizialmente gli domanda a quanto sia arrivata la sua streak negativa. Curt replica che questa potrebbe essere la sua grande occasione per romperla. Strowman però lo prende e lo lancia contro un muro, distruggendolo. E dicendogli che quella era la sua occasione per romperla.

Passiamo con l'inquadratura su Nia Jax, che dice di essere stata toccata dai commenti delle settimane scorse di Alexa Bliss e Mickie James, facendola tornare con la mente a quando era piccola e gli altri la prendevano in giro. Ora però non accetta più cose del genere e vuole schiacciare come un insetto la campionessa femminile di WWE Raw.

Dana Brooke e Asuka vs Alexa Bliss e Mickie James

Il tag team match femminile viene vinto da Dana Brooke e Asuka, con quest'ultima che imprigiona Mickie James nell'Asuka Lock portandola a cedere. Subito dopo viene attaccata da Alexa Bliss, ma interviene Nia Jax che mette in fuga la campionessa di WWE Raw, mettendo poi ko Mickie con un Samoan Drop.

Paul Heyman e Brock Lesnar on the ring

Brock Lesnar e il suo avvocato si avviano verso il ring, con Kurt Angle che tenta di fermarli per chiedere loro quali siano le intenzioni. Paul Heyman risponde che vuole solo parlare bene dell'avversario del suo assistito. I due salgono sul ring e la realtà è molto diversa. Non solo il legale della Bestia dice che il suo assistito vincerà a WrestleMania così come ha già fatto più volte in passato, ma che se non ci riuscirà lascerà addirittura WWE Raw.

Poi passa a parlare anche di Roman Reigns, che definisce la "puttanella" di Brock Lesnar. Inevitabile così l'ingresso del Big Dog, che viene fermato da alcuni wrestler sulla rampa di accesso.

Così chiede loro se davvero vogliano difendere un "bastardo part-timer" e, per la gioia del pubblico, tutti loro si spostano per consentire a RR di raggiungere Lesnar sul ring. Nonostante il campione abbia subito impugnato una sedia, riesce ad assestare ben 5 Superman Punch, ma quando raccoglie la cintura di campione universale viene sorpreso da The Beast che esegue la sua F5 per poi andarsene. E con questo si conclude l'ultima puntata di Raw prima di WrestleMania 34.

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.