Serie A, altri record nella Lazio per Immobile: superato Chinaglia

L'attaccante biancoceleste con il Benevento è salito a 36 reti stagionali: con quella maglia il record era di Long John, che si era fermato a 34 nella stagione 1973/1974.

291 condivisioni 0 commenti

di

Share

Il 31 marzo del 1974, Giorgio Chinaglia segnava nel derby di ritorno in Serie A un gol storico, che non solo avviava la sua Lazio verso la conquista del primo scudetto, ma entrava di fatto anche nella leggenda per quel suo dito indice puntato verso la Curva Sud, il settore riservato ai tifosi rivali, della Roma. Un gesto diventato emblema per il popolo biancoceleste, simbolo dello sfottò cittadino che da sempre contraddistingue le partite tra le due squadre della Capitale, a cui seguì - come rivelato anni dopo da Marco Geppetti figlio dell'autore della fotografia, Marcello - la seguente frase: "Mò andatevela a pijà 'sta palla".

Ecco, il caso ha voluto che proprio in un altro 31 marzo, 44 anni dopo quello lì, Immobile abbia sorpassato lo stesso Giorgio Chinaglia nella speciale classifica dei marcatori più prolifici in una singola stagione con la maglia della Lazio.

Long John in quell'annata magica era arrivato a quota 34, tra campionato (24), Coppa Italia (4) e Coppa Uefa (6). Ciro lo aveva agganciato l'11 marzo scorso, con la sua rete al Cagliari. Nella partita di Serie A tra Lazio e Benevento, poi, ha messo in atto il sorpasso e l'allungo, con la doppietta che lo ha lanciato a 36 (26 in campionato, 6 in Europa League, 2 in Coppa Italia e 2 in Supercoppa italiana), con altre 11 partite (potenzialmente 14) ancora da giocare in questa stagione.

Ciro Immobile sempre più nella storia della Lazio in Serie A
Serie A, Ciro Immobile sempre più nella storia della Lazio

Serie A, Immobile da record con la Lazio

Nel suo uovo di Pasqua, tra l'altro, Immobile ha trovato anche un altro record, per ora condiviso insieme ad altri due bomber della storia biancoceleste come Hernan Crespo e Giuseppe Signori: insieme a loro è infatti il primatista per quello che riguarda il massimo numero di gol realizzati in un singolo torneo di Serie A (26, appunto), ma anche in questo caso vale il discorso di prima, cioè le 9 gare mancanti per la conclusione del campionato. Può superarli e staccarli, insomma, continuando così già in questa stagione a scalare la graduatoria dei marcatori più prolifici di sempre della storia della Lazio.

Ora (in neanche due anni di permanenza a Roma) è già arrivato a 62, in decima posizione, a due sole lunghezze dai settimi Renzo Garlaschelli, Goran Pandev e Miroslav Klose (sul tedesco, in realtà, ci sono due correnti di pensiero, visto che c'è chi gli attribuisce una rete in meno, quella che la Lega Calcio classificò come autogol di Ferronetti in Lazio-Udinese del 18 dicembre 2011), tutti arrivati a 64 gol con l'aquila sul petto.

Altre tre marcature e Immobile, insaziabile e affamato di gol come non mai, supererà pure loro, continuando tra l'altro la sua corsa per la Scarpa d'Oro insieme a gente come Salah, Messi, Lewandowski e così via. Intanto si accontenta di demolire record in maglia biancoceleste, superando uno a uno tutti i giocatori che hanno scritto pagine di storia del club nato a Roma il 9 gennaio 1900. Intanto, nell'ultima partita di Serie A, ha superato Giorgio Chinaglia per numero di centri in una sola stagione. Ironia del destino, in quella stessa porta dove, esattamente 44 anni prima, Long John realizzava un gol entrato nella storia del club biancoceleste.

Lazio v Roma, Giorgio Chinaglia e il suo gol nel derbyMarcello Geppetti
Giorgio Chinaglia e la sua celebre esultanza dopo il gol nel derby Lazio v Roma

Share

Commenta

Con il tuo consenso, questo sito internet utilizza cookies di terze parti per migliorare la tua esperienza. Puoi conoscere di più sul nostro utilizzo dei cookies e su come modificare le impostazioni nella nostra Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all'utilizzo dei cookies.