Scarpa d'Oro, la corsa continua: Messi si prende la vetta

La corsa al titolo di miglior marcatore d'Europa si fa sempre più accesa.

Salah, Messi, Lewandowski e Immobile a fianco della Scarpa d'Oro

808 condivisioni 0 commenti

di

Share

Si fa sempre più accesa la corsa per la conquista della Scarpa d'Oro 2017/2018: chi succederà nell'albo d'oro al quattro volte vincitore Leo Messi? Potrebbe essere proprio... Messi, che contro il Deportivo ha messo a segno una tripletta che ha permesso al Barcellona di laurearsi campione di Spagna.

Moltiplicato per il coefficiente di difficoltà (2.0) rappresentato dalla Liga spagnola, Messi si porta a 64 punti superando Mohamed Salah fermo a 62 (31 gol). L'egiziano prosegue nel momento di grazia che dura da quando si è trasferito al Liverpool, dove si è trasformato in un goleador implacabile, anche se nell'ultimo turno è rimasto a secco (0-0 tra Liverpool e Stoke).

Alle spalle di Messi e Salah, in terza posizione, c'è Ciro Immobile, che molto probabilmente finirà la sua stagione a quota 29 gol in campionato. Contro il Torino è infatti dovuto uscire dopo pochi minuti per un sospetto stiramento.

Lionel Messi con le quattro Scarpe d'Oro vinte in carriera fino ad oggi

Scarpa d'Oro, Messi supera Salah

La Scarpa d'Oro è il trofeo che viene conquistato dal miglior marcatore europeo della stagione, ed è stata fino al 1991 molto spesso appannaggio dei re del gol dei cosiddetti "campionati minori", dato che l'unico criterio adottato per assegnarla era conteggiare il numero di reti messe a segno nel proprio torneo di appartenenza. Dopo la vittoria di Darko Pancev nel 1991, anno in cui la futura meteora interista segnò 34 gol con la maglia della Stella Rossa di Belgrado, il trofeo venne sospeso dalla FIFA per alcune stagioni.

Ricomparsa all'alba della stagione 1996/1997, la Scarpa d'Oro è tornata con un nuovo regolamento, teso a premiare chi si fosse dimostrato effettivamente il miglior bomber d'Europa: l'UEFA ha assegnato ad ogni campionato un moltiplicatore basato sulla difficoltà e competitività dello stesso, un cambio di formula che da allora ha reso il trofeo ben più credibile che in passato. La classifica dell'attuale edizione vede in corsa ancora diversi calciatori, e c'è da scommettere che fino all'ultimo ne vedremo delle belle. 

Ciro Immobile festeggia un gol

La classifica attuale

  • Lionel Messi 32 gol (64 punti)
  • Mohamed Salah (Liverpool) 31 gol (62 punti)
  • Ciro Immobile (Lazio) 29 gol (58 punti)
  • Robert Lewandowski (Bayern Monaco) 28 gol (56 punti)
  • Edinson Cavani (PSG) 27 gol (54 punti)
  • Mauro Icardi (Inter) 27 gol (54 punti)
  • Harry Kane (Tottenham) 26 gol (52 punti)
  • Jonas (Benfica) 33 gol (49,5 punti)*
  • Cristiano Ronaldo (Real Madrid) 24 gol (48 punti)
  • Luis Suarez (Barcellona) 23 gol (46 punti)

*il Portogallo ha un coefficiente di difficoltà di 1.5, a differenza dei maggiori campionati europei che hanno il valore di 2.0

Nelle ultime dieci edizioni la Scarpa d'Oro è andata in Spagna in otto occasioni...e mezza: proprio così, nella stagione 2013/2014 il trofeo è stato assegnato a pari merito a Cristiano Ronaldo e Luis Suarez, che ai tempi militava nel Liverpool. Per trovare una vittoria "non spagnola" in solitaria bisogna tornare addirittura al 2007/2008, quando trionfò ancora CR7, che ai tempi vestiva la maglia del Manchester United. Ronaldo e Messi sono i primatisti di vittorie, vantandone quattro a testa, mentre l'ultimo italiano a trionfare è stato Francesco Totti, che nel 2006/2007 si aggiudicò il premio succedendo a un altro protagonista della nostra Serie A, Luca Toni, che lo aveva conquistato con la Fiorentina l'anno precedente.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.