Tevez e l'infortunio in carcere: "Non sono stupido, basta bugie"

L'Apache smentisce di esseri fatto male durante una partitella nella prigione di Bouwer, dove è detenuto il fratello Juan Alberto Martínez: "Sono stufo di tutte queste bugie".

543 condivisioni 0 commenti

Share

Carlos Tevez prende parola e smentisce di essersi fatto male in carcere. La notizia era stata lanciata dal quotidiano argentino Clarin, secondo cui l'Apache si era presentato agli allenamenti con una lesione muscolare rimediata durante una partitella nella prigione di Bouwer, nella provincia di Cordoba, dove è detenuto il fratello Juan Alberto Martínez (condannato nel 2010 a 16 anni per aver assaltato un furgone blindato). L'attaccante del Boca Juniors è intervenuto sulle frequenze di Radio La Red e ha dato la sua versione dei fatti: "Stavo lavorando in palestra, stavo facendo un esercizio di forza per le gambe e una volta che l'ho terminato mi sono accorto di essermi fatto male. Così ho smesso di allenarmi e venerdì i medici hanno confermato la lesione. Non sono uno stupido

Rabbia Tevez: "Ora capisco Riquelme"

Tevez si è poi scagliato contro i media e ha tirato in ballo Riquelme:

Sono stufo, i giornali scrivono solo bugie e non azzeccano una notizia. Neanche ho giocato a golf, ho trascorso due giorni a Cordoba insieme alla mia famiglia in totale relax. Ora capisco come si sentiva Riquelme. Ciò che sta accadendo a me è quello che doveva subire lui, qualsiasi cosa era colpa sua. Era sempre il capro espiatorio di tutto

Sul ritorno in campo:

Ora penso a recuperare, non so quando tornerò. Voglio tornare al top senza affrettare i tempi di guarigione

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.