Serie A, la conferenza di Allegri prima di Juventus-Milan

Le parole del tecnico bianconero alla vigilia del big match contro i rossoneri.

202 condivisioni 1 commento

Share

Vigilia di Juventus-Milan, big match della 30esima giornata di Serie A. Il tecnico dei bianconeri Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa presentando la sfida alla sua ex squadra. Si parte dalle buone notizie che vengono dall'infermeria, finalmente vuota prima di un finale di stagione che si preannuncia incandescente: "Cuadrado andrà in panchina, Chiellini sarà in campo e Bernardeschi sta meglio: non si opererà al ginocchio". Nessun dubbio su quale sia l'obiettivo primario: "Lo Scudetto resta al primo posto".

Questo non vuol dire che la Juventus non proverà a vincere la Champions League: "Contro il Real Madrid non giochiamo solo per partecipare, ma bisogna essere realisti e ambiziosi". Poi torna con la mente al sorteggio: "Mi è venuto da ridere quando c'è stato il sorteggio e qualcuno si è sorpreso del Real Madrid. Ai quarti di Champions chi vi aspettavate? La Canovese?". 

Allegri si è soffermato sull'avversario per lo Scudetto: "Il Napoli è fuori da tutto, per loro questa è un'annata importantissima. Sono consapevoli del fatto che sarà molto complicato vincere l'anno prossimo". Vuole tutti sull'attenti, il coach juventino, che ricorda a tutti i "2 punti persi a Ferrara", un bonus preziosissimo che è stato buttato nel cestino. Servirà ancor più concentrazione visto l'avversario: un Milan che viene da cinque vittorie di fila e che ha conquistato i 3 punti 8 volte nelle ultime 10 gare. 

Serie A, la conferenza di Allegri prima di Juventus-Milan

Allegri è carico, sottolinea che da quando è a Torino la Juventus ha disputato 224 partite su 232 totali: è praticamente sempre arrivata in fondo a tutte le competizioni. Per riuscirci anche quest'anno avrà bisogno del miglior Dybala, che nei giorni scorso è stato avvistato in un ristorante di Madrid con il tecnico dell'Atletico Simeone. Allegri scherza: "Spero che almeno Simeone gli abbia offerto il pranzo. La cosa importante è che Dybala faccia un gran finale di stagione. Per la Juve e per convincere Sampaoli a portarlo al Mondiale. Credo che in Russia ci sarà". 

Inevitabile un commento su Bonucci e Gattuso: "Per Leonardo sarà una partita particolare, ha fatto una scelta che mi ha sorpreso ma se l'ha fatta avrà avuto le sue motivazioni. Nel cuore dei tifosi bianconeri occuperà sempre un posto, e poi ha un rapporto bellissimo con Buffon, Barzagli e Chiellini. Non gli porto rancore. Contro il Porto andò in tribuna e fu un bene per lui e per la squadra. Chiariti con Gattuso? Io gli chiesi di smettere ed entrare nel mio staff, lui poi smise tre mesi dopo. Al Milan adesso si è rimesso in discussione e bisogna solo fargli i complimenti". 

Serie A 2017/2018: chi vincerà il campionato?

Vota

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.