Siria, razzo sul centro sportivo di Damasco: muore calciatore 12enne

Il centro sportivo più popolare di Damasco è stato colpito da un razzo: il bilancio è di un morto e sette feriti.

Siria

82 condivisioni 0 commenti

Share

Se n'è andato all'età di 12 anni, Samir Mohamad Massoud, giovane ragazzo siriano che sognava di diventare un calciatore. La sua colpa? Trovarsi al momento sbagliato nel posto sbagliato, nel centro sportivo più importante della Siria, Al Fayhaa, situato nel quartiere di Mazraa a Damasco dove si trova anche l'ambasciata russa. Il complesso è stato colpito da un razzo lanciato dai ribelli siriani proprio mentre diverse squadre giovanili si stavano allenando. Il bilancio è di un morto e sette feriti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.