Formula 1, GP Australia: capolavoro Ferrari! Trionfa Vettel, Hamilton 2°

Strategia azzeccata per la Rossa, Seb da metà gara vola in testa, Lewis rimane dietro. Terzo un ottimo Raikkonen.

Formula 1 Australia, strepitoso Vettel: primo

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Il primo Gran Premio di Formula 1 del 2018 è un trionfo di Sebastian Vettel. Un capolavoro targato Ferrari: strategia, potenza, bravura del campione tedesco. Hamilton si deve arrendere e porta la sua Mercedes al secondo posto. Terzo Raikkonen, quarto Ricciardo.

Super gara lì davanti, dal semaforo verde alla bandiera a scacchi. La Ferrari di Seb riesce nel sorpasso ritardando la sosta ai box: tiene duro sino alla fine nonostante la furia Lewis, che colleziona giri da record che però non bastano. Anzi, li paga nel finale con una Mercedes sfiancata.

La Formula 1 2018 si apre con una vittoria per Vettel e l'altra Ferrari sul podio. Un ottimo inizio, così come era accaduto a Melbourne nella passata stagione con la vittoria del tedesco. Anche quest'anno sarà un duello pazzesco che si giocherà sui dettagli, i piccoli errori, le strategie.

Formula 1, la partenza di Hamilton
Formula 1 Australia, la partenza di Hamilton seguito da Raikkonen e Vettel

Formula 1, Hamilton subito in fuga

La prima partenza della stagione di Formula 1 2018 va via liscia come l’olio. Hamilton tiene la posizione, così come Raikkonen e Vettel. Chi vuole dare spettacolo è la Haas di Magnussen, bravo a piazzarsi quarto e a tenere dietro Verstappen.

Lewis prova la fuga, le Rosse non ci stanno e tengono botta. La Haas (una Ferrari 2017, in pratica) va forte, Verstappen le prova tutte per passare e alla fine perde pure la sua Red Bull su un cordolo: gli va bene, rimane in pista ma diventa ottavo. Hamilton, Raikkonen, Vettel, Magnussen, Grosjean e Ricciardo. Tra i big c’è una bella sorpresa. Bottas, penalizzato e 13esimo, non ha il passo gara per tornare davanti.

Prime strategie

Ritiro per Gasly della Toro Rosso motorizzata Honda: i propulsori giapponesi scoppiano ancora, l'affidabilità rimane un termine sconosciuto. Giro 19: il primo a rientrare ai box è Raikkonen. Una tornata dopo dentro Hamilton, Vettel invece rimane fuori e in testa. La strategia Ferrari con Seb sarà diversa: una sosta ritardata  per provare il colpaccio. Alza bandiera bianca Kevin Magnussen, l'eroe di giornata: una ruota avvitata male nel giorno della gara della sua vita. La maledizione tocca pure l'altro pilota Grosjean: al rientro in pista la sua Haas si ferma per lo stesso motivo: altro ritiro, clamoroso. Virtual safety car, Hamilton e gli altri non possono spingere. Vettel ne approfitta, box: al rientro è primo. Missione compiuta con un pizzico di fortuna.

Spingi, Vettel

"Cosa è successo ragazzi?", si chiede Lewis Hamilton. Ora è lui ad inseguire. Qualche problema per rimuovere dalla pista la vettura di Grosjean, dentro la vettura si sicurezza. Al 32esimo giro si riparte con Vettel, Ham e Raikkonen.

Ultimi giri tiratissimi: Lewis tra ala mobile e 'bottone magico' ci prova contro Vettel. Va anche lungo, il distacco che gli regala al tedesco è di circa 3''. Gli ritorna sotto, poi rallenta: la sua Mercedes e le sue gomme sono stata spremute abbastanza. Trionfa Vettel, Raikkonen per un soffio non passa Hamilton, comunque secondo. Due Ferrari sul podio, inizio speciale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.