Ranking FIFA, ko con l'Argentina costa caro: Italia dietro la Tunisia

Dopo la sconfitta nella prima partita con il ct Di Biagio, gli azzurri scivolano virtualmente dal 14esimo al 20esimo posto: davanti a noi anche Galles, Islanda... e Svezia.

Luigi Di Biagio, attuale ct dell'Italia

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Partiamo da una premessa: se adesso ci troviamo in questa posizione del ranking FIFA, la colpa non è certo ascrivibile all'ultima sconfitta con l'Argentina o al ct Luigi Di Biagio. Sarebbe folle anche solo pensarlo. La discesa al 20esimo posto dell'Italia nasce da molto prima, dalla figuraccia con la Svezia e da un sistema generale azzurro che ha portato alla fallimentare mancata qualificazione ai prossimi Mondiali.

Il caso ha voluto però che, proprio a seguito della sconfitta per 2-0 ad opera dell'Albiceleste di Sampaoli, l'Italia si ritrovi al limite estremo della top 20 mondiale. Si tratta di una classifica virtuale, c'è ancora tempo per rimediare leggermente prima del prossimo aggiornamento ufficiale in programma il 12 aprile.

Ma i criteri aritmetici attraverso i quali vengono calcolati i punti del ranking FIFA sono alla portata di tutti, nonché facilmente calcolabili. E dopo le 54 partite andate in scena in questa prima fase di amichevoli internazionali, la graduatoria vede la nostra Italia amaramente al 20esimo posto insieme alla Croazia, dietro a club dalla storia non certo esaltante come ad esempio Galles, Islanda, Tunisia. E anche la tanto "cara" Svezia, che ci ha soffiato il posto ai prossimi Mondiali grazie alla vittoria nel playoff di qualificazione.

Ranking FIFA, Italia 20esima

Al primo posto si conferma la Germania campione del Mondo in carica, mentre il Belgio riesce a scavalcare in un colpo solo Brasile, Argentina e Portogallo, salendo dalla quinta alla seconda posizione. Ecco la situazione attuale, arrivando fino alla 20esima, occupata attualmente dall'Italia in coabitazione con la Croazia.

C'è da sottolineare che nella prossima partita con l'Inghilterra 14esima, gli azzurri avranno l'opportunità (l'ultima prima del prossimo aggiornamento ufficiale) per rendere meno deprimente questa classifica del ranking FIFA. Ma allo stesso tempo, c'è anche il rischio (più che concreto) di vederla peggiorare ulteriormente.

  1. Germania 1588
  2. Belgio 1391
  3. Brasile 1380
  4. Portogallo 1355
  5. Argentina 1300
  6. Svizzera 1200
  7. Francia 1177
  8. Spagna 1160
  9. Cile 1157
  10. Polonia 1131
  11. Danimarca 1113
  12. Perù 1111
  13. Tunisia 1099
  14. Inghilterra 1073
  15. Messico 1026
  16. Svezia 1016
  17. Colombia 1005
  18. Islanda 991
  19. Galles 975
  20. Croazia e ITALIA 968

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.