MMA, Inside the Cage: i fighter più spettacolari per ogni divisione

Nuovo episodio della rubrica targata FOX Sports.it, che in questo episodio racconterà quali sono i combattenti UFC più spettacolari per ogni categoria di peso.

Yair Rodriguez, Sean O'Malley e Justin Scoggins in un collage

79 condivisioni 0 commenti

di

Share

Spettacolo non è sempre sinonimo di vittoria. Non lo è nel calcio, dove molte squadre bellissime da vedere per il gioco espresso non sono sempre riuscite a raccogliere i successi auspicati, così come non lo è nelle MMA. In questo episodio di Inside the Cage cercheremo di spiegarvi come una metafora simile sia estremamente applicabile anche all'interno dell'ottagono.

Sono molti infatti i combattenti capaci di esprimere un flow fantastico, spesso accompagnato da uno striking mirabolante e acrobatico o da un wrestling ricco di proiezioni mozzafiato. Così come sono tanti i fighter capaci di tirar fuori dal cilindro sottomissioni dall'altissimo coefficiente di difficoltà. Questo tipo di atleta è spesso presente in ogni categoria di peso, e le sue caratteristiche possono variare in base ad una serie di fattori pregressi come il suo background.

Come detto sopra, però, non tutti loro riescono a prendere subito il volo, forti di quell'essere genio e sregolatezza che li rende quasi naif nel modo di approcciare il combattimento. Registrata su doppio nastro questa premessa, non vi resta che godervi la lista dei fighter UFC più spettacolari per divisione di peso targata FOX Sports.it!

Pesi mosca: Justin Scoggins

Partiamo subito con uno dei fighter più spettacolari della categoria maschile più leggera di UFC. Justin Scoggins è probabilmente lo striker visivamente più elegante ed esplosivo presente in tutta la divisione: il suo background nel karate, a cui ha poi aggiunto solide basi di wrestling e kickboxing, lo rende uno dei combattenti più "well rounded" di tutto il roster delle 125 libbre. "Tank" avrebbe dovuto affrontare Tim Elliott lo scorso 16 dicembre, prima che una frattura spinale lo fermasse a meno di due settimane dal match. Chissà che già le prossime settimane non ci diano modo di rivederlo in azione!

Me and @thefightdoctors up and at it

A post shared by Tank (@scogginsflow) on

Pesi gallo: Sean O'Malley

Su Sean O'Malley abbiamo già sprecato poemi e sproloqui nello scorso episodio di Inside the Cage. Alto, giovane, dal carattere forte e dalle skills pazzesche: uno striking fantascentifico è il marchio di fabbrica di "Sugar", protetto di Snoop Dogg già dal Dana White's Tuesday Night Contender Series. Le stimmate di questo ragazzotto del Montana sono quelle del campione, con i fans che già lo ergono a nuovo Conor McGregor. Che sia questo il destino di O'Malley?

Pesi piuma: Yair Rodriguez

Taekwondo, leve lunghissime ed un carisma tutto latino. Yair Rodriguez, peso piuma messicano, è probabilmente il fighter che più ha portato lustro all'arte marziale coreana nel nuovo millennio delle MMA. L'hype scatenatosi nei confronti di questo ragazzo è stato enorme sin dal suo esordio al TUF, con l'escalation in UFC che sembrava inarrestabile prima dello stop patito contro Frankie Edgar. Ora, con "El Pantera" fermo da quasi un anno, sono in tanti a chiedersi quanto il giovane sia migliorato in vista dell'ormai prossimo rientro nell'ottagono.

Pesi leggeri: Marc Diakiese

Piaccia o non piaccia, questo ragazzo congolese con base in Inghilterra è uno degli intrattenitori più interessanti delle 155 libbre UFC. Che vinca o che perda - come nell'ultimo periodo - non si può praticamente rimproverare nulla a Diakiese, che a parte un trash talking evitabile sfoggia spesso e volentieri colpi fantascientifici all'interno dell'ottagono.

All about the jab 🥊@d_santos_boxing_trainer

A post shared by Bonecrusher (@marc_diakiese) on

Pesi welter: Gunnar Nelson

Probabilmente il fighter più particolare di tutta la lista. Grappler d'alto rango e striker imprevedibile, Gunnar Nelson è noto soprattutto per il suo rigetto verso la pratica del taglio del peso. Storico compagno di team di Conor McGregor, "Gunni" si distingue per essere una persona al quanto pacata all'interno dell'ottagono, ed è in attesa di poter rientrare essendo ai box da luglio dell'anno scorso.

Pesi medi: Uriah Hall

Un fighter capace di sconfiggere chiunque se in serata e di perdere con tanta gente non al suo livello se in giornata no. Questa qui è senza dubbio la fotografia perfetta di Uriah Hall, fighter capace di mettere a segno il più bel KO della storia del TUF, nonché uno dei migliori di sempre in UFC. Cintura nera secondo dan di Kyokushin, l'ex concorrente del The Ultimate Fighter ha visto sfumare da poche settimane il suo prossimo incontro con Paulo Costa.

Pesi massimi-leggeri: Tyson Pedro

Grappling e scramble paradisiaco, striking in evoluzione. Tyson Pedro rappresenta con tutta probabilità la massima espressione della new breed delle MMA oceaniche, in virtù di un fisico asciutto per i massimi-leggeri e di una gran poliedricità. I margini di crescita di questo ragazzo sono altissimi, così come visto a UFC 221: ciò testimonia come la sconfitta con Ilir Latifi sia servita forse più di una vittoria.

Pesi massimi: Fabricio Werdum

Uno dei massimi più importanti del nuovo millennio delle MMA. Fabricio Werdum, ex campione pesi massimi Strikeforce e UFC, abbina ad un grandissimo grappling - per informazioni citofonare a casa Fedor Emelianenko - uno striking divenuto incredibilmente fantasioso col passare degli anni. La sconfitta di Londra contro Alexander Volkov non toglie nulla alla vita sportiva di "Vai Cavalo", che si sta giustamente incamminando verso le fasi finali della sua carriera in una forma più che dignitosa.

MMA, i fighter UFC più spettacolari: speciale donne

Potevamo chiudere una graduatoria simile senza tre donne per le altrettante categorie di peso a loro dedicate? Escludendo i pesi piuma femminili, in cui Cris "Cyborg" Justino fa categoria a se, abbiamo deciso di premiare Michelle Waterson, Valentina Shevchenko e Veronica Macedo. Rispettivamente fighter militanti nei pesi paglia, pesi mosca e pesi gallo femminili - anche se la venezuelana sembra pronta a scendere di categoria - tutte e tre abbinano uno stand up game da cineteca ad un ottimo grappling, seppur vantando caratteristiche al quanto diverse l'una dall'altra. Il trio di atlete è atteso nell'ottagono già nei prossimi mesi, in virtù di un seguito sempre più corposo per le WMMA.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.