Cristiano Ronaldo, "autogol" col Fisco: rischia 10 anni di carcere

I 3 periti scelti dai suoi legali hanno confermato l'accusa dell'Hacienda: se CR7 non trova un accordo per il patteggiamento rischia una pena durissima.

Ancora problemi con il Fisco per Cristiano Ronaldo

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

La doppietta realizzata in extremis contro l'Egitto ha permesso a Cristiano Ronaldo di evitare una figuraccia al suo Portogallo e rimontare così il vantaggio di Salah. Ma se sul campo CR7 continua giorno dopo giorno a dimostrare di essere un fenomeno, la stessa idilliaca serenità non la può certo trovare per quello che riguarda il suo complicato rapporto con la fiscalità spagnola.

È di pochi giorni fa la notizia della sua volontà di far recapitare un assegno in bianco all'Hacienda e chiudere una volta per tutte questa spinosa vicenda in cui si è ritrovato invischiato.

Tutto risale all'inchiesta avviata nei confronti di Cristiano Ronaldo per gli oltre 150 milioni trasferiti tra il 2009 e il 2014 su conti di una finanziaria delle Isole Vergini Britanniche, di cui però ne sono stati dichiarati solamente 22. Questo ha portato all'imputazione del portoghese di frode al Fisco per un valore di 14,7 milioni di euro, suddivisi tra quattro diversi reati fiscali.

Cristiano Ronaldo, ancora problemi col Fisco

Ecco, secondo quelli che sono gli ultimi aggiornamenti Cristiano Ronaldo, pur professando la sua estraneità alla vicenda e la sua relativa innocenza, pare aver deciso di saldare interamente la cifra richiesta dal Fisco spagnolo pur di mettere una parola fine alla vicenda. Anche perché, a quanto pare, questa rischia di essere l'unica via praticabile dal lusitano per evitare la condanna al carcere.

Come riportato da Cadena Ser, infatti, i legali di Cristiano Ronaldo nelle ultime settimane avrebbero nominato tre periti per analizzare la situazione in tribunale e questi stessi professionisti hanno incredibilmente dato ragione all'Hacienda, confermando tutti i capi di imputazione di evasione fiscale nei confronti dell'attaccante del Real Madrid.

A fronte di questi ulteriori sviluppi, quindi, o CR7 troverà il modo di patteggiare con il Fisco trovando un accordo economico, oppure sarà avviato il rinvio a giudizio, con conseguente rischio concreto di una condanna superiore addirittura ai 10 anni di carcere. A queste condizioni, molto più probabile che Cristiano Ronaldo confermi il famoso assegno in bianco di cui sopra.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.