Coppa Italia calcio a 5: una poltrona per 4. Sabato diretta su Fox Sports

Ecco le due semifinali: si parte alle 18 col derby veneto tra la rivelazione Came e i campioni d'Italia della Luparense, alle 20.30 Napoli-Acqua&Sapone. Finale domenica alle 18.

52 condivisioni 0 commenti

di

Share

Sono partite in otto, le migliori squadre di calcio a 5 al termine del girone di andata. Sono rimaste in quattro: Came Dosson, Luparense, Napoli e Acqua&Sapone. Sono loro le semifinaliste della 33ª edizione della Coppa Italia che andrà in onda sabato e domenica su Fox Sports.

Al PalaFiera di Pesaro, prevale il fattore teste di serie. Le prime quattro della classifica al giro di boa, che lo sono tuttora, si dimostrano le più attrezzate in una competizione come questa, dove il margine d'errore è ridotto al minimo.

La Came, che rappresenta il comune italiano più piccolo di tutta la Serie A (Dosson di Casier conta solo 6 mila abitanti), continua a stupire. In questo palazzetto, due anni fa vinceva la Coppa Italia di A2. L'anno scorso, all'esordio nella massima serie, si è salvata ai playout. Ora è prima in classifica e in semifinale di coppa. Mica male!

Coppa Italia calcio a 5, le quattro semifinaliste

Poi c'è la Luparense, che non solo ha lo scudetto sul petto, ma è anche la squadra più titolata d'Italia. Ha sede a San Martino di Lupari (provincia di Padova), ma la torcida è pronta a invadere Pesaro.

E che dire del Napoli. Quelli del sangue azzurro, con in prima fila lo scugnizzo De Luca, uno dei meno peggio agli Europei di calcio a 5.

Chiude l'Acqua&Sapone, che ha da poco festeggiato i venti anni d'attività ed è di Città Sant'Angelo, a rappresentare una regione, l'Abruzzo, dove il calcio a 5 è di casa. Occhi puntati sul tecnico Tino Perez (in bacheca due Uefa Futsal Cup, la Champions League del calcio a 5), Bertoni, reduce da otto finali scudetto di fila, e Lima, recuperato dopo l'infortunio subito a Lubiana.

In archivio i quarti di finale

Due partite combattute, altre due senza storia. La Came vince 3-2 contro il Kaos Reggio Emilia nel segno del cinismo: decidono le reti di Vieira, Schiochet e Rangel, il centrale alla prima esperienza in Italia che conta oltre 100 presenze nel campionato brasiliano. Occhio al suo destro. Senza storia il 6-0 di Luparense-Latina: i Lupi vincono con una facilità disarmante, sembra quasi si risparmino in vista del derby veneto di sabato, ma tra i pontini pesa l'assenza di Battistoni, out per influenza. I campioni d'Italia mandano in gol sei giocatori diversi: Borja Blanco, Ramon, Lara, Rafinha, Taborda e la stella Honorio, e si permettono anche il lusso di lasciare in tribuna Victor Melo e Jesulito.

Più sofferta, invece, la vittoria del Napoli contro un Pescara in caduta libera, che però stavolta torna a indossare il vestito delle serate migliori. Finisce 5-2 per i campani, con doppietta nel finale del portiere Carlos Espindola. Al resto ci pensano Andrè e Peric (anche lui due gol), capitano della nazionale serba. Al Pesaro non basta un pubblico da applausi per avere la meglio dell'Acqua&Sapone: troppo forte la squadra abruzzese, quasi mai in partita i padroni di casa. Tra le note liete, c'è la doppietta di Lima, a cui si aggiungono i cui di Calderolli, De Oliveira, Bocao e Coco.

Gli appuntamenti su Fox Sports

Sabato  le semifinali

  • Came Dosson-Luparense (ore 18)
  • Napoli-Acqua&Sapone (ore 20.30)

La finale domenica alle 18

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.