Pick a Kick: Nike Kyrie 4, trazione e comodità per i ball handler

Nike esordisce su Pick a Kick con la signature shoes di Kyrie Irving, la Kyrie 4. L'abbiamo provata ed analizzata con pro e contro per farvela conoscere meglio.

35 condivisioni 0 commenti

di

Share

Ritorna la rubrica Pick a Kick su Fox Sports per raccontarvi ciò che c’è dietro la scelta delle scarpe da basket, aiutandovi così a selezionare la migliore in base alle vostre esigenze e caratteristiche. Siamo lieti di annunciare che dopo Under Armour, Adidas e And1, anche Nike ha sposato la nostra causa, infatti dedicheremo questo articolo alle Nike Kyrie 4, ovvero la signature shoes della stella dei Boston Celtics. 

Prima di cominciare sono doverosi alcuni cenni storici, infatti il designer di queste scarpe è il tailandese Benjamin Nethongkome, che dopo diversi progetti legati alla pallacanestro si è visto incaricato del compito di combinare stile e tecnologia della linea Kyrie. Quando dopo la terza uscita viene promosso a capo maximo della linea trova nuove sfide:

Le scarpe da basket sono qualcosa di iconico – dice - ma devono essere costruite innanzitutto per risolvere dei problemi ed adattarsi alle qualità dei giocatori.

Con le caratteristiche tecniche, di ball handling e di cambi di direzioni fulminei, Kyrie ha sempre voluto avere una scarpa che gli permettesse di avere flessibilità e stabilità contemporaneamente:

Dal punto di vista tecnologico Ben è il migliore – dice la stella dei Celtics - perché sa mixare perfettamente le esigenze del mio gioco con i particolari di evoluzione tecnologica in materia di trazione, stabilità, ecc.

Ovviamente per testarle sul campo non abbiamo avuto la possibilità di chiedere a Irving in persona le sue impressioni, però sono evidenti la solidità e il fit di questa scarpa. Nonappena s’infila il piede nella solida struttura che protegge il tallone, si capisce che la comodità sarà una delle prerogative e quando viene avvolta la pianta, l’impressione che mixa comodità e senso di protezione è immediata.

Una volta allacciate le stringhe che passano attraverso dei passanti legati alla tomaia, il piede è perfettamente a suo agioc, cosa che in campo si percepisce, infatti il miglioramento da questo punto di vista rispetto alle prime tre edizioni della serie è piuttosto sensibile. Come sempre a livello di comfort consigliamo di provare la scarpa in negozio e non andare per compartimenti, anche se nel caso abbiate avuto le Kyrie 3, la misura precedente sembra invariata rispetto alla nuova edizione.

La signature shoe Nike Kyrie 4

Trazione alla Kyrie… con pazienza

Un piccolo deficit che avevo riscontrato e che ho trovato confermato anche da alcune recensioni di specialisti del settore è un'eccessiva scivolosità iniziale quando la scarpa è nuova. Bisogna solo portare pazienza un allenamento per poi poter apprezzare un notevole grip che si va a creare in ogni direzione.

Sconsiglio però l’utilizzo in playground perché questa scarpa dà il suo meglio sui campi coperti e nelle palestre (tendenzialmente con fondi non sporchi o impolverati), con l’impressione che un eventuale gioco all’esterno possa rovinare una suola Flex Groove studiata con delle rifiniture a spina di pesce multidirezionali al fine di avere il pieno controllo di piedi e corpo.

Il comfort interno della scarpa invece è al top della serie. Il cushioning è stato esteso anche nella parte centrale della suola con l'apice del Nike Zoom Air sul tallone, dando comodità lungo tutta la lunghezza del piede. L’evoluzione da questo punto di vista ha stupito tutti, anche chi non mostrava grande attesa per questo modello ma si è dovuto ricredere per un sapiente mix di comodità e percezione del terreno di gioco.

Lo stile delle Nike Kyrie 4

Composizione: mix tra vecchio e nuovo

La Nike Kyrie 4 è un vero e proprio misto di concezioni con la parte in schiuma di alta qualità che garantisce una notevole leggerezza alla scarpa, unita alla parte superiore della tomaia in nylon che si forma la sinergia tra novità e tradizione. Il nylon non permette un grande afflusso d'aria all'interno della scarpa, ma come potete percepire se la prenderete in mano e la muovete orizzontalmente, garantisce una grande sensazione di fessibilità e solidità. Il supporto di gomma della suola esterna, con quelli che vengono definiti "denti laterali", garantisono la giusta solidità e il corretto supporto a piede e caviglia, che la sola morbidezza interna del cushioning ovviamente non potrebbe dare. Come detto all'inizio inoltre, la stabilità data dalla parte più rigida dietro il tallone d'achille garantisce una percepibile sicurezza su tutta la lunghezza della scarpa.

Il designer delle Kyrie 4

Conclusioni

In un mercato che fornisce tutto lo spettro di prezzi possibile, le Nike Kyrie 4 si assestano su un costo decisamente investibile per chi vuole il giusto compromesso tra la qualità e un budget che può aggirarsi intorno ai 120 dollari in relazione a mercato e valuta che si considera. Di sicuro verrete rapiti dal fit che il vostro piede avrà all'interno della scarpa e anche dalla sensazione di solidità che trasmette a ogni movimento verticale o laterale. I cambiamenti rispetto alle precedenti versioni delle Kyrie ci sono e consacrano un ottimo lavoro da parte di Nike che ha trovato pareri positivi sia nella nostra prova sul campo che nella critica americana.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.