MMA, nei panni del matchmaker dopo UFC FN 127

Alexander Volkov stende Werdum, Jan Blachowicz supera Jimi Manuwa. Che match attendono i vincitori e i perdenti dell'ultima card UFC?

MMA, Alexander Volkov festeggia

78 condivisioni 0 commenti

di

Share

Anche UFC Fight Night 127 è storia. I quattro protagonisti di main e co-main event hanno offerto due buoni match, ricchi di spunti e di interrogativi che presto verranno sciolti. Fabricio Werdum stava offrendo una buona prova contro Alexander Volkov, ma nel corso del quarto round, quando il russo ha accelerato, il brasiliano non ha potuto nulla per contrastarlo, incappando in un brutale KO.

Bella prova anche da parte del polacco Jan Blachowicz, vendicatosi - sportivamente parlando - della sconfitta subita in precedenza dal top contender Jimi Manuwa. Stavolta infatti è stato proprio Blachowicz, grazie a una buona strategia, ad imporsi sul fighter inglese d'origine nigeriana. Tre round in cui timing e gestione delle energie sono state fondamentali per il polacco, che ha ribaltato i favori del pronostico.

Quali match potrebbero attendere oggi i fighter sopra citati? Quale sarebbe il match giusto per i vincitori, attori di prove davvero eccellenti? E quali gli incontri giusti per i fighter che invece sono incappati nella sconfitta? Werdum ha compiuto i 40 anni e la prospettiva titolata pare svanire all'orizzonte. Anche Manuwa è avanti con l'età e sembra essere niente più che un gatekeeper delle prime posizioni.

MMA, fanta-matchmaking a seguito di UFC FN 127

Alexander Volkov vs Stipe Miocic: Il russo ha guadagnato in maniera legittima la title shot. La promotion lo accontenterà? Miocic è una macchina da guerra nel senso stretto del termine e lo ha dimostrato contro il pericoloso Francis Ngannou. Un gameplan perfetto, fatto di grappling e di un match sporcato per ottenere il clinch e consentire poco movimento al fighter camerunense, che è arrivato al limite atletico prima della fine del match. Volkov sembra avere tutte le caratteristiche del motore diesel: si infiamma col passare delle riprese, pur subendo inizialmente. La vera domanda è: potrebbe riuscire Volkov a superare la tempesta nei primi round, round nei quali il campione indiscusso dei pesi massimi è al suo massimo splendore? Miocic sembra inarrestabile, ha messo a segno il record assoluto di difese del titolo nei pesi massimi e ambisce ad essere ricordato come il miglior massimo della storia. Sembra evolversi ad ogni match che passa e di certo non ha timore di affrontare nessuno. Volkov è a quota quattro vittorie e nessuna sconfitta in UFC, con avversari sempre di blasone maggiore. Dopo aver battuto Werdum in modo spettacolare, la title shot è dovuta.

Fabricio Werdum vs Mark Hunt II: Il primo match fra i due valse il titolo ad interim dei pesi massimi e fu vinto da Werdum per KO grazie a una splendida ginocchiata volante. Hunt è reduce da una sconfitta ai punti contro Curtis Blaydes a UFC 221. L'americano riuscì a limitare Hunt, costringendolo a un match di solo grappling a seguito del primo round e impedendo al samoano di scatenare i suoi pugni furiosi. Un gameplan preciso e pulito. Prima di questo match, Hunt aveva ottenuto una grande vittoria per KO contro Derrick Lewis, balzando agli onori della cronaca. Werdum ha subito un KO brutale contro Volkov, ma fino a poco prima era perfettamente nel match. Entrambi non più nei rispettivi prime, potrebbero dar comunque vita a un match molto interessante.

Jan Blachowicz vs Volkan Oezdemir: Quale match confermerebbe più di questo lo status appena raggiunto dal polacco? E quale match, eventualmente potrebbe rilanciare lo svizzero? Blachowicz ha offerto un'ottima prova contro Jimi Manuwa, che in UFC ha perso solo contro il polacco, Gustafsson, Rumble Johnson e proprio Volkan Oezdemir. Oezdemir, dal canto suo, ha subito una netta sconfitta dal campione dei massimi-leggeri Daniel Cormier, che ha confermato di essere su tutt'altro livello. Blachowicz ha battuto il numero 4 dei ranking. Nel match contro Gustafsson, il polacco costrinse il Martello svedese a un match a terra, dopo averlo sorpreso in un apio d'occasioni grazie alle buone doti nello striking. Il match contro Oezdemir sembra ideale per capire chi dei due può ambire a un altro scontro ai vertici.

Jimi Manuwa vs Ilir Latifi: Il compagno di team di Alexander Gustafsson ha offerto delle prove davvero buone nelle ultime uscite, riuscendo a portare a casa vittorie contro Tyson Pedro - che ha privato dell'imbattibilità - e Ovince St. Preux. Prospetto molto solido, fa del grappling e del wrestling in particolare le sue armi migliori, ma non disdegna lo scambio ed ha un buon arsenale per quanto riguarda le sottomissioni. Manuwa ha fatto un passo indietro con la sconfitta rimediata contro il polacco, ma rimane un fighter solido e capace di rimanere nel match anche quando le cose si mettono male. Combattente dalle mani molto pesanti, rimane da capire come potrebbe reagire contro un fighter con ottime basi nel grappling.

 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.