Europei 1984, Spagna-Malta 12-1: pesanti accuse agli iberici

Nel dicembre 1983 le Furie Rosse si qualificarono agli Europei grazie a una vittoria per 12-1 contro Malta. Oggi gli avversari degli iberici lanciano pesanti accuse.

1k condivisioni 0 commenti

Share

Dicembre 1983, qualificazioni agli Europei francesi del 1984. Prima dell'ultima giornata la Spagna è prima a pari punti con l'Olanda ma ha una peggiore differenza reti: +16 gli orange, +5 le Furie Rosse. Gli iberici hanno bisogno di una maxi-goleada contro Malta, battuta 3-2 all'andata.

Sembra una missione impossibile, eppure la Spagna vince clamorosamente 12-1 (3-1 dopo il primo tempo) al Benito Villamarin di Siviglia, segnando in una sola partita lo stesso numero di gol fatti fino a quel momento.

Un'impresa sportiva? No, a sentire le testimonianze degli ex giocatori maltesi Silvio Demanuele, Leli Fabri e Carmel Busuttil e dell'allora ct Victor Scerri rilasciate a Movistar+:

Avevano un'energia fuori dal normale, ricordo che alcuni schiumavano dalla bocca. All'intervallo venne da noi un uomo che ci offrì un vassoio di limoni, chi li succhiò poi si sentì male e soffrì di vertigini e forte debolezza. Io - ricorda Demanuele - ero tra quelli, mi sentivo come ubriaco, nauseato. Per non parlare dell'arbitro (il turco Göksel, ndr) che gli permetteva tutto e sembrava avesse fretta di far riprendere il gioco ogni volta che veniva interrotto.

L'ex compagno Carmel Busuttil torna al giorno precedente alla partita:

Arrivammo con un giorno di ritardo rispetto a quanto previsto, ci misero in un albergo terribile e la notte ci tennero svegli. Non c'era un ristorante, per mangiare fummo costretti a lasciare l'hotel. Un inferno

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.