Calciomercato Napoli, Sarri parla di rinnovo: "È un falso problema"

Il tecnico ha un contratto in scadenza nel 2020 ma potrebbe sfruttare una clausola di 8 milioni per liberarsi prima. De Laurentiis vuole confermarlo, lui non ha fretta.

56 condivisioni 1 commento

di

Share

L'uomo copertina. Perché è lui che ha portato il Napoli a giocarsi il titolo, punto a punto, con la Juventus, perché è lui che ha plasmato la squadra trasmettendole la sua filosofia di gioco. La stessa che dai campi di provincia lo ha portato fino in Serie A.

Maurizio Sarri gongola. Dopo due settimane molto difficili (appena un punto con Roma e Inter) il suo Napoli è tornato a vincere, accorciando a -2 dalla Juventus. Quello dello Scudetto è tornato a essere un sogno concreto.

Il Napoli però sogna di restare a questi livelli ancora a lungo e per questo si parla con insistenza del rinnovo di Sarri. Questa è la prima, necessaria, operazione di calciomercato. Il suo contratto in realtà scade nel 2020, ma la situazione è più complessa di quanto possa sembrare.

Vota anche tu!

Sarri è il miglior allenatore del Napoli da quando il club è tornato in Serie A?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Calciomercato Napoli, Sarri parla di rinnovo

L'accordo fra il Napoli e Sarri è stato rinnovato l'ultima volta un anno fa, il nuovo contratto scade nel 2020. Il problema che è emerso è che il tecnico ha una clausola di rescissione (valida dal 2018) con la quale potrebbe lasciare il Napoli in cambio di 8 milioni di euro. Un vero affare di calciomercato per qualsiasi club voglia puntare su di lui. Ora il presidente De Laurentiis vuole trovare una nuova intesa togliendo (o almeno alzando notevolmente) la clausola di rescissione. Ieri, durante il premio Maestrelli, Sarri è si è espresso proprio sul rinnovo del contratto:

Per quel che mi riguarda è un falso problema. C'è già un contratto, bisogna capire se poi ci saranno anche le condizioni.

A cosa si riferisce? Sarri vuole avere garanzie, vuole vedere il Napoli attivo sul calciomercato, vuole essere certo che il club abbia le sue stesse ambizioni. A confermarlo anche un'altra riflessione del tecnico dei partenopei: 

Voglio dare sempre il 101%, se non fossi in grado farei un passo indietro. Mi sento in debito con i napoletani. Per ripagarli devo dare il massimo. Se a marzo il campionato è vivo, è grazie al Napoli. Non mi preoccupa il finale di stagione, anche se ora pure le squadre che devono salvarsi possono creare problemi

Per dare il 101% serve anche la squadra, non soltanto lui. Ma in questo momento Sarri non vuole pensare al calciomercato, al suo futuro o a eventuali trattative in entrata o in uscita. Ora bisogna pensare solo al campionato. Per essere ancora di più l'uomo copertina.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.