Liga, Cristiano Ronaldo a 3 gol da Messi: ci aveva scommesso 4 mesi fa

Lo scorso novembre, quando era ancora fermo a un solo gol segnato in 11 partite di campionato, CR7 negli spogliatoi promise ai compagni che avrebbe vinto il Pichichi.

3k condivisioni 2 commenti

di

Share

Lo scorso novembre, all'interno dello spogliatoio delle Merengues in festa per la vittoria sul Las Palmas, quando Cristiano Ronaldo fece con i suoi compagni quella scommessa, in molti lo presero per un folle. Il portoghese aveva deciso di puntare una forte somma di denaro su se stesso vincitore del Pichichi (così rivelò il giornalista José Ramón de la Morena), la cui eventuale vincita sarà poi nel caso interamente devoluta in beneficenza a una ONG.

Cosa c'è di strano? Semplice. All'epoca era si giocava l'undicesima giornata di Liga e CR7 (che aveva saltato le prime 4 per la squalifica rimediata nell'andata della Supercoppa di Spagna) era fermo ad appena un gol segnato, ben 11 di distanza da Messi, primatista a 12.

Una distanza apparentemente insormontabile, non tanto per diffidenza nelle capacità realizzative di Cristiano Ronaldo (su quelle anche all'epoca c'erano ben pochi dubbi), quanto piuttosto sulla possibilità di accorciare un simile gap con l'altro fenomeno del calcio mondiale. All'interno dello spogliatoio del Bernabeu, alcuni compagni del lusitano ci risero su, altri videro nei suoi occhi la determinazione di chi aveva tutta l'intenzione di onorare quella scommessa, puntando forte su se stesso e le sue qualità. E i fatti, a quanto pare, stanno dando ragione a questa seconda corrente di pensiero...

Liga, Cristiano Ronaldo a 3 gol da Leo Messi

Già, perché a partire da quella famosa scommessa CR7 ha riordinato le idee e gradualmente è riuscito a mettere sempre più nel mirino il capolista della classifica marcatori spagnola, Leo Messi. Non ci è riuscito però da subito: al termine del girone d'andata, ad esempio, le distanze erano ancora enormi, visto che Cristiano Ronaldo era arrivato solo a quota 4 (media di un gol ogni 311,5 minuti) dopo 19 partite, contro le 17 della Pulce.

Il gap quindi non solo si era allungato a 13, ma con ancora meno partite a disposizione per poterlo recuperare. E la quota che dava il portoghese vincitore del Pichichi si era alzata ancora di più...

Poi però è iniziato il girone di ritorno. Cristiano Ronaldo ha portato la versione Champions League anche in Liga e ha cominciato a segnare a raffica, senza più fermarsi. Il portoghese ha giocato in 9 delle 11 partite disputate finora in questo secondo giro di boa del campionato spagnolo (compreso il recupero della 16esima d'andata contro il Leganes), andando a segno in 8 di queste, solamente una volta con una marcatura singola e collezionando 5 doppiette, una tripletta e l'ultimo poker servito contro il Girona. Il calcolo è semplice, fanno 18 reti in 9 gare, per una media di un gol ogni 43 minuti (!).

Messi e Cristiano Ronaldo, andamento a confronto in Liga
L'andamento di Messi e Cristiano Ronaldo nella classifica marcatori della Liga

Superati Luis Suarez e Antoine Griezmann

Il suo bottino complessivo ora è di 22 centri in Liga, che lo portano per la prima volta in stagione al secondo posto nella classifica del Pichichi, ad appena 3 distanze da Messi, che è stato più regolare di lui nel corso dell'intero campionato, ma che nel girone di ritorno è andato a segno "solo" 8 volte in 9 partite giocate, viaggiando alle media di una rete ogni 93,87 minuti (più o meno la stessa di una ogni 100,5 del girone d'andata).

Fatto sta che adesso CR7 è lì, ad appena tre passi dalla vetta. Negli ultimi due mesi ha messo alle sue spalle Luis Suarez (21), Antoine Griezmann (17), Christian Stuani (17) e molti altri ancora.

Ma soprattutto è arrivato a mettere nel mirino il rivale di sempre, l'argentino del Barcellona. A novembre, vedendolo fermo a un solo gol, in pochi ci avrebbero scommesso. E lo stesso discorso si potrebbe ripetere guardando la situazione momentanea del Pichichi alla fine del girone d'andata. Tra quei pochi che non avevano perso le speranze, però, c'era un certo Cristiano Ronaldo. E lui, d'altronde, era convinto davvero di poterci riuscire. Ora abbiamo capito anche il perché...

La classifica marcatori

  1. Messi (Barcellona) 25
  2. Cristiano Ronaldo (Real Madrid) 22
  3. Luis Suarez (Barcellona) 21
  4. Griezmann (Atletico Madrid) 17
  5. Stuani (Girona) 17
  6. Iago Aspas (Celta Vigo) 16
  7. Gomez (Celta Vigo) 13
  8. Rodrigo (Valencia) 13
  9. Willian Josè (Real Sociedad) 13
  10. Angel (Getafe) 12

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.