Liga, il Real Madrid vede il secondo posto: 6-3 show al Girona

La squadra di Zidane batte i catalani grazie al poker fantastico di Cristiano Ronaldo, arrivato a 22 gol in campionato. A tre settimane dal derby con l'Atletico, il Real è a -4.

2k condivisioni 1 commento

di

Share

Serata importante per il Real Madrid, che per la prima volta nella storia ospita il Girona al Santiago Bernabeu. In palio ci sono tre punti che, dopo la sconfitta nel finale dell'Atletico a Villarreal, permetterebbero alla squadra di Zidane di portarsi a -4 dal secondo posto dei Colchoneros (oltre che a riscavalcare il Valencia al terzo). Ai catalani, vera sorpresa di questa Liga, servono invece punti utili per rimanere al settimo posto che vorrebbe dire Europa League. 

Tanto cuore messo in campo dagli uomini di Pablo Machin, che non però non può bastare di fronte allo strapotere di Cristiano Ronaldo: poker e 21esimo gol nelle ultime 11 stagionali per l'ex Manchester United. Gli altri gol dei Blancos portano la firma di Lucas Vazquez e Bale, mentre per i catalani va a segno Stuani con una doppietta di testa e nel finale Juanpe.

Bella vittoria prima della sosta per la banda Zidane, che al rientro avrà davanti un periodo molto intenso. In mezzo ai quarti di Champions con la Juventus, infatti, ci sarà il derby di campionato con l'Atletico Madrid, che potrebbe essere decisivo in ottica secondo posto. 

Liga, botta e risposta nel primo tempo

Il primo brivido della sfida lo regala come al solito Cristiano Ronaldo, che con una punizione dal limite chiama Bounou al grande intervento. Il portiere del Girona si ripete pochi istanti più tardi, quando ferma Lucas Vazquez a qualche metro dalla porta. La risposta del Girona è affidata a Borja Garcia, bravo a crearsi spazio al limite dell'area e a calciare con il destro: Keylor Navas è attento e para. 

Ma all'undicesimo minuto la partita si sblocca. E chi ci mette lo zampino, se non CR7? Su sviluppi di calcio d'angolo, il Pallone d'Oro sfrutta il bel pallone di Toni Kroos calciando di prima con il mancino trovando l'angolino basso, portando avanti il Real. 19esimo in Liga per lui, mentre i catalani sono la 32esima squadra colpita dal portoghese nella sua carriera in Spagna (non ha segnato soltanto al Leganes).

Nonostante il gol subìto gli ospiti non si fanno intimorire, e al quarto d'ora di gioco si rendono pericolosi con un colpo di testa di Portu fuori di poco. Prove di pareggio per gli ospiti, che al 29' ci riescono davvero: su calcio d'angolo battuto sul primo palo da Granell, arriva puntuale il solito Stuani che fa 16 in campionato (l'ottavo di testa) e riporta in equilibrio il match.

Nella ripresa show del Real Madrid

Il secondo tempo si apre con un'altra fiammata di Ronaldo, che viene lanciato in profondità da Benzema e ancora con il sinistro infila Bounou. 20 in campionato e ottava doppietta per il fenomeno portoghese, che riporta avanti il Real Madrid. Il numero 7 si traveste anche da uomo assist al 59', servendo benissimo il rimorchio dal limite di Lucas Vazquez che con il destro non sbaglia. Ottavo gol in questa Liga per lui, preziosissimo per Zidane visti anche gli 11 assist.

A questo punto il Real dà spettacolo, sfiorando il gol con un colpo di testa di Nacho finito sulla traversa. 4-1 solo rimandato, poiché al 65' ancora Cristiano Ronaldo sfrutta la ribattuta su una conclusione di Benzema e mette a segno la cinquantesima tripletta in carriera. I numeri impressionanti di CR7 dicono anche 20 gol nelle ultime 11 stagionali, con la rimonta nella classifica del Pichichi che prende sempre più forma: preso Suarez a 21, Messi è solo a -4.

La gara va avanti e il Girona ha il merito di continuare a crederci, trovando il 4-2 firmato ancora Stuani e ancora con un colpo di testa, questa volta sovrastando Carvajal. Anche nel finale gli uomini di Pablo Machin giocano a testa alta, ma vengono imbucati ancora dai Blancos che colpiscono con il neo entrato Gareth Bale, servito benissimo da Modric e lucido nel battere Bounou con il destro.

Il grande cuore degli ospiti non smette di battere, in quanto all'88' arriva il terzo gol messo a segno questa volta da Juanpe, al quinto gol in campionato. Ne fa quattro invece in una volta sola Ronaldo, che all'ultimo minuto sfrutta l'assist di Kroos e batte il portiere con il destro. Non ci sono più aggettivi per descriverlo. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.