Eredivisie, Thy assente per donare sangue: eletto man of the match

Il calciatore tedesco assente nella sfida tra PSV e VVV-Venlo per aiutare un malato di leucemia acuta: la società di casa lo premia come migliore in campo.

Lennart Thy, calciatore del VVV Venlo: migliore in campo per aver donato sangue contro il PSV

59 condivisioni 0 commenti

di

Share

Si può vincere anche senza giocare? Risposta positiva, se rivolta a Lennart Thy, centrocampista classe 1992 che milita nel VVV-Venlo, formazione 12esima nella Eredivisie 2017/2018. Il calciatore tedesco ha messo da parte per qualche giorno scarpini e divisa da gioco, indossando i panni dell'eroe quotidiano. Quello del donatore di cellule staminali.

Una storia che ha le sue origini nel 2011: a 19 anni, Thy - all'epoca tesserato per il Werder Brema - inserì il suo nome tra quelli degli iscritti alle liste dei donatori. Qualche giorno fa la chiamata che cambia la vita, di Lennart e del destinatario del suo gesto di generosità: la possibilità di aiutare una persona affetta da leucemia acuta. Il centrocampista non ci pensa un attimo: comunica al suo allenatore che non sarà a disposizione per gli allenamenti per la settimana e non prenderà parte alla sfida di campionato in casa del PSV Eindhoven. Per essere decisivo, ma fuori dal campo.

La notizia ha fatto presto il giro del mondo, fino all'epilogo nella serata di sabato 17 marzo. PSV Eindhoven e VVV-Venlo entrano in campo con una maglietta che celebra la generosità del centrocampista 26enne. Con un invito speciale: "Segui Lennart, diventa un donatore di cellule staminali". Emozioni proseguite al minuto 10 della partita, quando i presenti sugli spalti del Philips Stadion hanno tributato un lungo applauso a Thy.

Eredivisie, dona sangue a un malato di leucemia: Thy migliore in campo senza giocare

Tutto il calcio olandese si è così stretto al centrocampista offensivo olandese. Lennart Thy non è nuovo a gesti del genere: aveva già donato il midollo sette anni prima, quando giocava nel Werder Brema. Il suo allenatore Maurice Steijn ha fatto a meno del suo contributo, che in Eredivisie era coinciso con 7 reti e 5 assist, in una sfida fondamentale, ma lo ha fatto senza opporre alcun freno alla volontà del calciatore. Sul campo il PSV ha vinto per 3-0 grazie alla doppietta di Van Ginkel e alla rete di Lozano, ma il vero vincitore della partita è stato Thy.

Al fischio finale, infatti, il PSV ha deciso di eleggere il calciatore che non aveva preso parte all'incontro per donare sangue a un malato di leucemia acuta come migliore in campo. Un gesto simbolico che ha premiato la decisione di Thy di dare il suo contributo per una partita ben più importante di un match di Eredivisie. Quello di Eindhoven non è l'unico stadio olandese che ha premiato la scelta di Lennart: da Breda a Vitesse fino a Groningen, su tutti i campi società e tifosi hanno festeggiato una rete da non dimenticare. Quella della solidarietà.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.