Bundesliga, il Bayern Monaco cade dopo quattro mesi: 2-1 del Lipsia

La squadra di Heynckes va avanti alla Red Bull Arena ma viene rimontata dai padroni di casa, che tornano a vincere dopo un mese e mezzo e rivedono così la zona Champions.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Alla Red Bull Arena scendono in campo due squadre con obiettivi di classifica decisamente diversi. Perché se il Lipsia vuole tornare a vincere in Bundesliga a un mese e mezzo dall'ultima volta, il Bayern Monaco con tre punti avvicinerebbe la festa per il titolo (+17 sullo Schalke secondo prima di questa sfida). 

Dopo essere passati in vantaggio con Sandro Wagner, i bavaresi si spengono e lasciano che i padroni di casa si scatenino: Keita firma il pareggio a fine primo tempo, nella ripresa invece è Timo Werner (che torna al gol in Bundesliga dopo due mesi) a regalare tre punti d'oro ai suoi. Il quarto posto, attualmente occupato dalla sorpresa Eintrach, ora dista soltanto due punti. 

Non sembra una sconfitta così pesante invece per il Bayern (la prima nella storia contro il Lipsia), che durante la sosta dovrà ricaricare le batterie per un finale di stagione che, specialmente per quanto riguarda la Champions League, si preannuncia piuttosto intenso.

Bundesliga, il Bayern Monaco passa ma si spegne

Avvio di gara a ritmi piuttosto bassi, ma alla prima occasione il Bayern Monaco passa in vantaggio con Sandro Wagner, che di testa sfrutta al meglio l'assist al bacio di James Rodriguez e batte Gulacsi. Quarto gol in Bundesliga con i bavaresi per l'ex Hoffenheim, l'ottavo totale dopo i quattro segnati con la squadra di Sinsheim. 

Il Lipsia prova subito a reagire, cercando di bucare la difesa del Bayern con un lancio lungo in direzione di Poulsen. Il danese, dopo un bel controllo, calcia però addosso a Ulreich che lo ferma anche nella ribattuta. Il portiere tedesco si ripete al 27', mandando in angolo una bella punizione di Bruma, e soprattutto deviando una conclusione ravvicinata di Werner salvata poi sulla linea da Süle.

La pressione dei padroni di casa si fa sempre più insistente, mentre la squadra di Heynckes sembra essere uscita con la testa della partita. Al 37' arriva quindi il meritatissimo pareggio della banda Husenhüttl firmato Keita: il futuro giocatore del Liverpool serve in area Werner, si ritrova il pallone dopo un rimpallo e batte Ulreich con il mancino, facendo esplodere la Red Bull Arena.

Werner fa impazzire la Red Bull Arena

Solito copione a inizio ripresa, con il Lipsia molto più pericoloso del Bayern Monaco e in costante proiezione offensiva. Passano dieci minuti e gli sforzi dei padroni di casa vengono ripagati, in quanto Timo Werner viene lanciato in profondità da Keita e davanti a Ulreich è glaciale, siglando quello che è il suo undicesimo gol in campionato rompendo un digiuno che durava da quasi due mesi.

L'attaccante tedesco a questo punto entra in trance agonistica, sfiorando la doppietta al 60'. La squadra di Hasenhüttl rischia però molto qualche minuto più tardi, con Hummels che si avventura in area e, dopo un bel controllo, calcia con il destro trovando l'ottima risposta di Gulacsi. I bavaresi sono ancora pericolosi al 68', questa volta con Vidal che da due passi manda incredibilmente alto di testa. 

Il Lipsia dopo il 2-1Getty Images
Tutto il Lipsia festeggia Werner

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.