Manchester United, Mourinho risponde ai critici: 12 minuti di sfogo

Dopo l'eliminazione agli ottavi di Champions League contro il Siviglia lo Special One è finito sotto accusa. Ma lui si difende: "Sapete che squadra ho ereditato?"

Mourinho risponde a chi lo ha criticato dopo l'eliminazione del Manchester United dalla Champions

835 condivisioni 0 commenti

di

Share

Critiche, accuse e, ovviamente, risposte. L'eliminazione del Manchester United agli ottavi di Champions League non è ancora stata digerita. Il responsabile principale, secondo molti, è il tecnico: José Mourinho. Visto quanto ha speso, specie in confronto al Siviglia che lo ha eliminato, avrebbe dovuto fare di più.

Anche sui social Mourinho è stato criticato, attaccato. Perché dal Manchester United ci si aspettava qualcosa in più. Il problema però, almeno secondo il tecnico portoghese, sono proprio le aspettative. Perché negli ultimi anni i Red Devils hanno faticato parecchio in Europa e per tornare ai vertici c'è bisogno di tempo.

Per questo lo Special One ha voluto mettere i puntini sulle “i”. Si è sfogato in conferenza stampa. Ha risposto a tutte le critiche con un monologo lungo 12 minuti durante i quali ha spiegato, dettagliatamente, perché gli attacchi nei suoi confronti, dopo l'eliminazione dalla Champions League, sono esagerati.

Vota anche tu!

Le critiche a Mourinho sono eccessive?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Mourinho risponde alle critiche: 12 minuti di monologo

Il malumore a Manchester in questo momento è evidente, proprio per questo Mourinho è piuttosto infastidito:

Ho ereditato una squadra che ha vinto la Champions League l'ultima volta nel 2008 e che nella sua storia non ha trionfato spesso in questa competizione. Negli ultimi anni inoltre ha fatto male: fuori ai gironi nel 2011-12, nel 2013 lo eliminai io col Real Madrid agli ottavi. Nel 2014 la squadra uscì ai quarti e nel 2015 non ha partecipato alle competizioni europee.

Mourinho continua poi a elencare i fallimenti del Manchester United negli ultimi anni: i Red Devils, infatti, nel 2016, uscirono dalla Champions ai gironi e dall'Europa League agli ottavi. L'anno scorso lo United è tornato a vincere in Europa, ma lo ha fatto proprio con Mourinho in panchina.

In sette anni, con quattro allenatori diversi, il Manchester una volta non si è qualificato per l'Europa, venendo eliminato in due occasioni dalla fase a gironi della Champions e al massimo è arrivato ai quarti. Questa è la squadra che ho ereditato.

Vota anche tu!

Il Manchester United dovrebbe esonerare Mourinho?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Secondo Mourinho è anche ingeneroso paragonare i risultati del Manchester United a quelli del Manchester City, che in questo momento è evidentemente superiore:

I Red Devils non vincono il campionato dal 2013, successivamente non sono mai arrivati fra le prime tre. I Citizens invece negli ultimi sette anni hanno vinto il campionato due volte arrivando due volte secondo.

Oltre ai risultati degli ultimi anni il Manchester City ha un'ossatura migliore rispetto a quella dei cugini. E Mourinho sottolinea anche questo aspetto:

Hanno vari giocatori in rosa da più di due anni: Otamendi, De Bruyne, Fernandinho, David Silva, Sterling, Aguero. Noi in estate abbiamo effettuato un ricambio e i giocatori che abbiamo mandato via non fanno bene. Quando arrivai al Real Madrid solo tre giocatori, Xabi Alonso, Ronaldo e Casillas, avevano già raggiunto i quarti di finale in carriera. Quando lascerò lo United lascerò giocatori come Lukaku e De Gea con un ottimo background.

Nonostante le tante critiche però Mourinho non si pente di aver accettato l'offerta del Manchester United. Vuole rifare dei Red Devils una squadra vincente. L'anno scorso ha ha fatto bene e in questa stagione non pensa di aver fallito. Per questo resta sereno:

A 20 anni non ero nessuno, ero solo il figlio di un uomo con molto orgoglio. Ora, a 55, sono quel che sono. Capisco che per i miei nemici è stato difficile vedermi vincere, ora esultano per la mia sconfitta col Siviglia.

Un 2-1 casalingo contro il Siviglia non se lo aspettava nessuno. L'eliminazione del Manchester United nemmeno. Per questo Mourinho è stato criticato e attaccato. Ma lui ha risposto mettendoci la faccia. Come ha sempre.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.