Bundesliga, lo Schalke rimanda la festa Bayern: pazzo 1-0 a Wolfsburg

Alla Volkswagen Arena, la formazione di Tedesco pesca il jolly nel finale, dopo il rigore fallito dal Wolfsburg. Annullato il primo match point per il Bayern Monaco.

273 condivisioni 0 commenti

di

Share

Primo match point annullato per il Bayern Monaco. A tenere ancora viva la Bundesliga (anche se solo a livello matematico), ci pensa lo Schalke 04. Rocambolesca, pazza, la vittoria dei Knappen in casa del Wolfsburg. Il gol della vittoria, anzi l'autogol, arriva solamente all'86: sul numero da circo di Embolo, la deviazione sfortunata è di Knoche. E pensare che, appena dieci minuti prima, i padroni di casa hanno sfiorato il colpaccio: sul rigore calciato dallo specialista Verhaegh, però, i guantoni di Fährmann sono decisivi.

La squadra di Domenico Tedesco porta così a cinque la striscia di vittorie consecutive in Bundesliga e conserva il secondo posto: ora sono 49 i punti in classifica, quattro in più del Borussia Dortmund (di scena domani contro l'Hannover). Ma soprattutto, toglie ogni possibilità al Bayern di chiudere il discorso titolo già nella sfida in casa del Lipsia.

In caso di mancata vittoria di Schalke e Borussia Dortmund, i bavaresi avrebbero infatti potuto festeggiare la loro sesta Bundesliga consecutiva (superando proprio il Lipsia). Poco male per la formazione di Heynckes, che potrebbe comunque chiudere il discorso dopo la sosta (quando affronterà proprio il Borussia). I Königsblauen si godono però lo scherzetto e sognano di laurersi vice-campioni di Germania. Merito di due giocatori in particolare: il para rigori Fährmann (nove i penalty neutralizzati nel campionato tedesco) e il genietto Embolo.

Lo Schalke tiene "viva" la Bundesliga

La sfida tra Wolfsburg e Schalke era anche il derby "italiano" tra Bruno Labbadia e Domenico Tedesco. Il primo è nato in Germania, ma da genitori emigrati negli anni '50 dalla provincia di Latina. Il secondo, nato a Rossano (provincia di Cosenza) ormai abbiamo imparato a conoscerlo. E la vittoria di stasera è l'ennesimo saggio di determinazione, tenacia e voglia di sognare ai piani più alti della classifica. Ci vogliono 86 minuti per strappare i tre punti ai Lupi: alla Volkswagen Arena il match esplode nel finale, dopo le emozioni centellinate del primo tempo.

Un paio di occasioni di Didavi, ma soprattutto il miracolo di Casteels su Burgstaller: la prima frazione si sintetizza tutta qui. Nella ripresa poi è l'ingresso di Embolo a spingere lo Schalke alla vittoria. Prima però il rigore sbagliato da Verhaegh, vero e proprio specialista dagli undici metri. Non quando vede Fährmann: aveva già fallito dal dischetto nel 2017, quando vestiva ancora la maglia dell'Augsburg. Dieci minuti dopo la chance sprecata, i padroni di casa cadono: numero di prestigio di Embolo su Didavi e zampata sfortunata di Knoche. Basta questo per mantenere i Knappen al secondo posto. E per mantenere ancora un po' vivo il discorso titolo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.