Champions League, Roma-Shakhtar: Ferreyra fa cadere il raccattapalle

L'attaccante degli ucraini spinge un raccattapalle e lo fa cadere, poi chiede scusa al ragazzo attraverso Alisson.

689 condivisioni 0 commenti

Share

Correva l'80° minuto, la Roma era in vantaggio sullo Shakhtar nel ritorno degli ottavi di Champions League quando la tensione in campo è salita alle stelle. Tutto nasce dopo l'espulsione di Ordets che atterra Dzeko lanciato verso la porta. I giocatori ucraini vogliono riprendere il gioco in fretta ma i palloni sono spariti. 

Così Facundo Ferreyra va da un raccattapalle, gli strappa la sfera e lo spinge, facendolo cadere. Scoppia una piccola rissa, mentre il ragazzo viene prontamente soccorso.

Nel post-partita poi il giovane tranquillizza tutti su Instagram: "Grazie a tutti coloro che si sono preoccupati, è stato solo un gesto di rabbia incontrollata da parte del giocatore. È un essere umano anche lui". Poi Ferreyra, attraverso Alisson, ha chiesto scusa al raccattapalle e ha ammesso di aver sbagliato. Caso chiuso.

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.