Titti Improta: "Sarri volgare ma non sessista, si è scusato"

La giornalista di Canale 21 è tornata a parlare della risposta che le ha dato Sarri in conferenza: "Ho accettato le sue scuse, non voleva offendermi".

476 condivisioni 0 commenti

Share

"Sei una donna, sei carina e per questo non ti mando a fare in c...". Ha risposto così in conferenza il tecnico del Napoli, Maurizio Sarri, a Titti Improta che gli chiedeva se lo Scudetto fosse compromesso dopo lo 0-0 contro l'Inter. Proprio la Improta, giornalista di Canale 21 e figlia dell'ex calciatore del Napoli Gianni Improta (22 gol in 174 partite), è tornata a parlare di quell'episodio:

Sul momento non ho replicato e ho rifatto la domanda perché volevo avere una sua risposta. Dopo la conferenza, Sarri è venuto da me e con tono scherzoso mi ha chiesto se fossi permalosa. Gli ho risposto di no ma ho aggiunto che non doveva permettersi di parlarmi in quel modo. Lui ha chiesto scusa, visibilmente imbarazzato, e mi ha abbracciata. Erano scuse sincere e le ho accettate, non voleva offendermi. Credo sia stato volgare ma non sessista. Per me il caso è chiuso. Piuttosto mi hanno ferita le risatine dei colleghi. Comunque la cosa importante è che si sia scusato, cosa che non fece De Laurentiis dopo la finale di Coppa Italia del 2012 quando gli chiesi del futuro di Lavezzi e lui mi rispose che avrebbe schierato me nuda in campo. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.