Calciomercato, il Real Madrid soffia all'Arsenal il suo bad boy?

Continua la fuga di talenti dall'Arsenal: dopo McGuane, passato al Barcellona, adesso tocca a Nelson, finito nel mirino del Real Madrid.

Il Real Madrid cerca il baby Arsenal

713 condivisioni 0 commenti

di

Share

Alla ricerca del bad boy inglese. Il Real Madrid sonda il calciomercato, l'identikit è pronto: ha bisogno di un esterno giovane, promettente, con grandissimi margini di crescita. E lo cerca a Londra, in casa Arsenal: vuole approfittare del regno in declino rovinoso di Wenger per piazzare il colpo. 

La strategia dei dirigenti blancos è precisa: niente aste, ma inserimento per tempo, un vero e proprio colpo da maestri di calciomercatoper strappare un baby talento capace di far parlare di sé per tweet salaci e reazioni già spropositate. I rapporti tra Reiss Nelson e Wenger non sono idilliaci, tra i due litiganti il terzo si inserisce. 

E il terzo fa capo ad una delle corazzate economico-finanziarie più importanti del calcio europeo: il Real Madrid gli ha puntato gli occhi addosso, le sirene di calciomercato suonano all'impazzata e stavolta non è un account hackerato a dare la notizia. Che c'entrano gli hacker? No, niente Donnarumma, non è capitato solo a te a quanto pare. 

Calciomercato Real Madrid, Nelson e il destino di Wenger 

Non è un ammiraglio, ma potrebbe essere il nuovo acquisto del Real Madrid. Reiss Nelson, talentino classe '99, sempre pescato in Premier League, a ripercorrere a ritroso la strada intrapresa da Mesut Ozil. Aereo Londra-Madrid, solo andata: in casa Gunners l'esterno offensivo, veloce e tecnico, sta facendo parlare di sé per talento e atteggiamento fuori dalle righe. Non fuori dal campo, ma a bordo campo. Vi portiamo con noi: mancano 12 minuti al termine dell'incontro che l'Arsenal sta stravincendo contro il Watford per 3-0, Wenger ha ancora un cambio da giocarsi. Si scalda Nelson, ma al posto di Henrikh Mkhitaryan entra Wilshere. La reazione del classe '99 è davvero pacata: davanti alle telecamere scaglia per terra una bottiglietta, visibilmente arrabbiato. Gli addetti ai lavori colpevolizzano Wenger, anche in questo caso, tutto il mondo va in rovina a causa del francese.

Praticamente, andando a leggere i tweet successivi, il gesto di Nelson sarebbe più o meno equivalente alla normale frustrazione del tifosi dei Gunners con Wenger in panchina. Non male. Tra l'altro, ciliegina sulla torta, Nelson viene considerato a Londra come il maggior prospetto dell'Academy dei Gunners dai tempi di... Wilshere, appunto. I tifosi non apprezzano la gestione di Wenger, si dividono tra le critiche al talentino, che si comporta "come un bambino", e l'oramai solito ipercriticismo che sta travolgendo il tecnico francese.

Se l'Arsenal non dovesse centrare la Champions League, ci sarebbe da quantificare una perdita economica intorno ai 30 milioni di sterline. Che dovrà cercare di sopperire il nuovo manager, se Wenger dovesse lasciare. L'esodo di talenti inglesi verso la Liga potrebbe trovare un volto nuovo da aggiungere alla già folta galleria. Nelson, ne sai qualcosa? 

Calciomercato Real Madrid, Nelson nel mirino

Dove c'è talento e aria di rapporti tesi, i grandi club infilano subito la testa. Il Real Madrid sta sondando il terreno, c'è anche la concorrenza forte del Monaco che sta investendo in maniera importante sul futuro e sulla linea green. Il contratto di Nelson scade nel 2019, ancora non ha rinnovato. La situazione è tesa, l'Arsenal non può permettersi un'emorragia di talento dopo Marcus McGuane che ha scelto il Barcellona. Il Real vuole un rinforzo per il futuro sulla destra, a Londra cercano il rinnovo, cominciano le grandi manovre. Ah, ma gli hacker che c'entrano? Nelson si è guadagnato il palcoscenico che conta anche grazie ad un "colorito" tweet rivolto a Dele Alli, qualcosa di simile: 

Nelson ha avuto qualcosa da ridire su Alli. Ah, no, sono stati gli hacker...
Nelson ha avuto qualcosa da ridire su Alli. Ah, no, sono stati gli hacker...

Fine, non c'è che dire. L'hacker che gli avrebbe rubato l'account, ovviamente. Mica penserete che lo abbia scritto davvero lui, vero? Donnarumma, che ne dici?

Share

Commenta

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.