Serie A, Allegri sui rigori: "Calcia Dybala, lo scriverò sui muri"

L'allenatore bianconero investe il numero 10 dopo l'errore di Higuain contro l'Udinese, il secondo del Pipita in stagione. Ma la Joya: "Per me calcia chi non ha segnato".

982 condivisioni 0 commenti

di

Share

Undicesima vittoria consecutiva in Serie A, sorpasso sul Napoli in vetta alla classifica e la possibilità di aumentare il vantaggio sul diretto inseguitore nel recupero di mercoledì all'Allianz Stadium contro l'Atalanta: il momento positivo della Juventus dopo il passaggio del turno in Champions League non si arresta. Grazie al 2-0 inflitto all'Udinese con la doppia firma di Paulo Dybala i bianconeri hanno ritrovato quel primo posto che mancava da settembre 2017. C'è però un capitolo che ha tenuto altissima la tensione dell'allenatore Massimiliano Allegri: i calci di rigore.

Al 37' del primo tempo e sul punteggio di 1-0 Dybala è stato atterrato in area avversaria dal difensore friulano Angella. Il numero 10 della Juventus ha ceduto il compito di calciare il rigore al compagno di reparto Gonzalo Higuain, a secco di reti in Serie A dal 9 febbraio. Conclusione del Pipita, respinta in calcio d'angolo da Bizzarri. Un pizzico di amarezza al quale il centravanti bianconero ha supplito in avvio di ripresa con l'assist per il 2-0.

Per Higuain quello contro l'Udinese è stato il secondo errore dal dischetto da quando indossa la maglia della Juventus: il primo risaliva al 13 febbraio, quando aveva calciato sulla traversa il rigore del possibile 3-1 nella partita di andata degli ottavi di finale di Champions League contro il Tottenham allo Stadium. Un errore colmato dal 30enne nella sfida di ritorno a Wembley con il centro del pareggio che aveva aperto le porte al passaggio del turno. Due errori veniali: non per Allegri, che al fischio finale ha precisato il nome del rigorista in casa bianconera.

Ci sono delle gerarchie sui calci di rigore, doveva tirarlo Dybala.

Juventus, i calci di rigore sono di Paulo Dybala: parola di Massimiliano Allegri

Poche parole ma chiare. Massimiliano Allegri ha voluto mettere i puntini sulle i sul nome del rigorista designato in casa Juventus: d'ora in poi toccherà sempre a Paulo Dybala. Che in stagione è a quota 3 centri dagli undici metri su 5 tentativi: anche per la Joya ci sono due errori dal dischetto da registrare, maturati tra fine settembre e metà ottobre 2017 contro Atalanta e Lazio. Entrambi respinti dal portiere avversario, entrambi all'ultimo minuto di gioco. Con toni distesi l'allenatore ha spiegato che gli ordini di scuderia erano diversi:

Scriverò a caratteri cubitali il nome di chi deve calciare i rigori. Ne aveva sbagliati 2 Dybala, ora ne ha sbagliati 2 Gonzalo. Sono pari. Avevo chiesto a Paulo di calciarlo. Ma i rigori sono un terno al lotto, può capitare di sbagliarli.

Rigori o meno, la coppia d'attacco argentina della Juventus continua a migliorare la propria intesa partita dopo partita: a Wembley contro il Tottenham, Higuain aveva indossato i panni di uomo assist per Dybala in occasione della rete dell'1-2. Scena replicata ieri per il 2-0 contro l'Udinese. In due sono a quota 42 centri stagionali tra Serie A e coppe, 21 a testa. Numeri figli dell'assenza di egoismo e della voglia di lottare l'uno per l'altro, come spiegato dallo stesso numero 10:

Non siamo dei solisti, se c'è un rigore e uno dei due ha già segnato in partita, lo calcia l'altro. Per questo ha tirato lui: purtroppo ha sbagliato ma non cambia niente. Se nella prossima partita segno e c'è un rigore lo lascerò a lui.

Dichiarazioni rilasciate pochi minuti prima della precisazione di Massimiliano Allegri: chissà se l'allenatore della Juventus potrà star tranquillo alla prossima assegnazione di un calcio di rigore.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.