WWE Fastlane 2018 - Tutti i risultati degli incontri in diretta

Dalla Nationwide Arena di Columbus, in Ohio, va in scena l’ultimo PPV prima di WrestleMania 34: AJ Styles difende il suo titolo in un Six-Pack Challenge Match.

41 condivisioni 0 commenti

di

Share

Dalla Nationwide Arena di Columbus, in Ohio, è tutto pronto per WWE Fastlane 2018, l’ultimo PPV prima di WrestleMania 34, che inizieremo a raccontarvi a partire dall’una qui in diretta scritta su FOXSports.it.

Si tratta di uno show esclusivo di SmackDown, l’ultimo monobrand dopo la riforma dei Pay-Per-View (che prevederà contemporaneamente sia match del roster blu che di Raw) che partirà proprio dallo Showcase of the Immortals.

Questa è l’ultima occasione per gli atleti del roster blu per sfruttare la “corsia di sorpasso”e guadagnarsi una posizione all’interno di WrestleMania 34. In palio stasera a WWE Fastlane 2018 addirittura un posto nel main event, grazie al titolo WWE che AJ Styles dovrà difendere dall’attacco di ben 5 diversi sfidanti (John Cena, Baron Corbin, Dolph Ziggler, Sami Zayn e Kevin Owens) in un Six-Pack Challenge Match.

WWE Fastlane 2018, tutti i risultati

Solo una sfidante invece (forse, dipende anche da Miss Money in the Bank, Carmella) per Charlotte Flair, visto che la campionessa di SmackDown se la dovrà vedere con Ruby Riott in un match titolato.

Lo stesso dovrà fare il suo partner nel Mixed Match Challenge, Bobby Roode, che affronterà invece Randy Orton, ma con uno sguardo anche alle mosse di Jinder Mahal.

Poi lo scontro per i titoli di coppia tra gli Usos e il New Day (con i Bludgeon Brothers spettatori interessati), quello tra Shinsuke Nakamura e Rusev, più il Tag Team Match al femminile tra Naomi-Becky Lynch e Natalya-Carmella. Dopo tutte queste premesse, non ci resta dunque che cominciare il nostro racconto di WWE Fastlane 2018.

Kickoff

Si parte come di consueto con il kickoff, che prevede un incontro nato sul momento, un 6-Man Tag Team Match: da una parte Fandango, Tyler Breeze e Tye Dillinger, dall'altra Chad Gable, Shelton Benjamin e Mojo Rawley. E a vincere questo antipasto del PPV sono i primi tre.

Shinsuke Nakamura vs Rusev (con Aiden English)

Si può cominciare dunque con il primo match ufficiale di WWE Fastlane 2018, cioè quello tra due beniamini del pubblico come Shinsuke Nakamura e Rusev (accompagno da Aiden English), entrambi acclamatissimi dal pubblico. Il bulgaro in ben tre occasioni va vicino alla vittoria, ma il giapponese riesce sempre a eludere all'ultimo i tentativi di schienamento. Quanto Rusev prova ad applicare la sua Accollade, poi, Nakamura la evita e va segno con la Kinshasa decisiva, che gli vale il successo in questo match decisamente molto complicato.

Bobby Roode (C) vs Randy Orton

United States Championship Match

Il primo titolo in palio in questo PPV è la United States Championship, con il campione Bobby Roode di fronte allo sfidante Randy Orton, per la prima volta l’uno contro l’altro in un match. I primi tentativi di RKO e di Glorious DDT vengono rispettivamente annullati, in una sfida davvero molto equilibrata, che cresce d’intensità con il passare dei minuti.

Un sensazionale Superplex dalla terza corda sembra mettere The Viper sulla buona strada per chiudere l’incontro e vincere il titolo, ma Glorious riesce a riprendere il controllo e connettere anche una Spinebuster.

Il campione degli Stati Uniti però sceglie una manovra dalla terza corda per provare a vincere. Un errore fatale, perché Randy Orton ne approfitta connettendo la sua RKO in volo, una mossa che gli vale la prima vittoria del titolo degli Stati Uniti della sua carriera. Al termine dell'incontro si presenta sul ring Jinder Mahal, che attacca subito il neo-campione, ma viene fermato da Bobby Roode, che esegue la sua Glorious DDT. Stesso trattamento riservato successivamente a Randy Orton, ma il titolo ormai è perso. The Viper ha allargato la sua personale bacheca di trofei in WWE, diventando Gran Slam Champion. E toccherà a lui difendere la cintura a WrestleMania 34.

Backstage

Kevin Owens e Sami Zayn discutono animatamente nel backstage. KO accusa il suo amico di averlo tradito, ma lui risponde che ciò che è successo nell'ultima puntata di SmackDown non ha niente a che vedere con Fastlane, dove lo aiuterà a vincere il titolo in qualità di suo angelo custode. Kevin Owens non sembra affatto convinto, volta le spalle e se ne va. E a giudicare dallo sguardo di Sami, probabilmente ha anche ragione.

Naomi e Becky Lynch vs Carmella e Natalya

Si arriva così al Tag Team Match femminile, con la sfida che viene vinta dalla coppia composta da Natalya e Carmella, dopo un superkick di quest'ultima su Becky Lynch. La rossa irlandese viene da Natalya e dalla valigetta del Money in the Bank, con Naomi momentaneamente fuori dai giochi.

The Usos (C) vs The New Day

SmackDown Tag Team Championship Match

Terzultimo match in programma, quello valido per i titoli di coppia di SmackDown. Da una parte gli Usos campioni in carica, dall'altra il New Day, con lo schieramento composto da Xavier Woods e Kofi Kingston (e Big E all'angolo). È la sesta volta che queste coppie si affrontano, nelle ultime 4 le sfide hanno portato a dei nuovi campioni.

Lo scontro va avanti, come prevedibile in modo spettacolare, fino a quando, con tutti e 5 gli uomini della sfida a terra fuori dal ring, risuona la musica dei Bludgeon Brothers!

Il momento di attaccare per Rowan ed Harpes è finalmente arrivato e l'incontro finisce per doppia squalifica. I due ex membri della Wyatt Family fanno piazza pulita di entrambi i Tag Team che si stavano contendendo i titoli, disintegrandoli in modo brutale. Il messaggio è stato lanciato: per le cinture di coppia di SmackDown ci sono anche i Bludgeon Brothers.

Backstage

Mentre AJ Styles viene intervistato nel backstage, lo interrompe Shinsuke Nakamura, che gli dice di sperare anche lui in una sua vittoria. Stavolta The Phenomenal non la prende benissimo e assicura al giapponese che a WrestleMania 34 lui ci sarà e lo batterà.

Charlotte Flair (C) vs Ruby Riott (con Liv Morgan e Sarah Logan)

SmackDown Women's Championship Match

Altro incontro con il titolo in palio, è quello femminile di Charlotte Flair. Di fronte a lei Ruby Riott, accompagnata ovviamente dal resto della Riott Squad, cioè Liv Morgan e Sarah Logan. Non appena queste due provano a interferire, dagli spogliatoi arrivano di corsa Naomi e Becky Lynch per ristabilire la parità numerica.

Tutte e quattro le ragazze agli angoli vengono allontanate dal ring dall'arbitro successivamente, lasciando a Charlotte e Ruby il modo di affrontarsi ad armi pari. E così Charlotte è nettamente superiore, come conferma con la combo Spear-Figure-8 che porta alla sottomissione della Riott e alla conferma del suo titolo di campionessa femminile di SmackDown.

Asuka sceglie Charlotte a WrestleMania 34

Il match è finito, ma suona una musica che non ha niente a che vedere con SmackDown e con Fastlane 2018. È quella di Asuka, la WWE Superstar di Raw ancora imbattuta e vincitrice della prima Royal Rumble femminile della storia. La giapponese fa il suo classico ingresso, poi si posiziona davanti a Charlotte e, senza dire una sola parola, le indica l'insegna di WrestleMania 34!

Asuka ha fatto la sua scelta: nello Showcase of the Immortals non sfiderà la detentrice del titolo di Raw, Alexa Bliss (che tirerà un sospiro di sollievo), ma la figlia di Rick Flair.

AJ Styles (C) vs John Cena vs Baron Corbin vs Dolph Ziggler vs Kevin Owens vs Sami Zayn

Six-Pack Challenge WWE Championship Match

Ed eccoci arrivati al main event di Fastlane 2018, il Six-Pack Challenge Match con in palio il titolo WWE di AJ Styles. Il primo a fare il suo ingresso è il Commissioner, Shane McMahon, che si mette a bordo ring e attende l'ingresso dei sei partecipanti. Avvio mostruoso di incontro per John Cena, che esegue la AA, nell'ordine, a Sami Zayn, Kevin Owens, Baron Corbin e Dolph Ziggler, rendendo la prima parte della sfida uno one-to-one con The Phenomenal. Prova a eseguire la stessa mossa anche su di lui, ma AJ riesce a uscirne. Intanto si sono ripresi gli altri 4, che hanno un conto in sospeso con il 16 volte campione e danno vita a un pestaggio generale 5 contro uno.

Il match prosegue in grande equilibrio, con Sami Zayn e Kevin Owens che tendono a ignorarsi e Baron Corbin e Dolph Ziggler che si mettono fuori causa a vicenda finendo a combattere in mezzo al pubblico. Kevin Owens "sparecchia" i tavoli di commento con l'intento di buttarci sopra AJ Styles. Non riesce a raggiungere l'obiettivo, ma lo fa John Cena, che poi porta sul quadrato Kevin Owens.

Quest'ultimo mette fuori causa il leader della Cenation e si ritrova faccia a faccia con Zayn. Lo invita ad affrontarlo, ma Sami si sdraia per consegnare la vittoria al suo amico. KO non si fida, si avvicina titubante. Poi prova ad attaccarlo, ma in cambio riceve un Roll-up che per poco non dà la vittoria all'Underdog from Underground. La finta collaborazione è ormai utopia, i due ex amici cominciano a darsele di santa ragione, rompendo ogni tipo di alleanza. Sami Zayn se la prende con Shane McMahon, Kevin Owens prova a colpirlo ma il suo Superkick finisce proprio sul Commissioner di SmackDown.

La sfida torna sul ring, Kevin Owens mette fuori causa Sami Zayn ed esegue la Pop-Up Powerbomb su Dolph Ziggler. L'arbitro sta per contare fino a tre, ma Shane McMahon afferra per un piede KO e lo porta fuori dal ring. Lo stesso fa poco dopo con Sami Zayn, copo un Helluva Kick proprio sull'ex amico. Intanto Baron Corbin si arma di gradoni d'acciaio e ci colpisce chiunque trovi di fronte a sé. Lo ferma John Cena, che gli ruba l'arma impropria ed esegue la AA su di essa. Il conseguente conteggio di tre viene interrotto però da Dolph Ziggler.

John Cena risponde con una AA sullo Showoff, ne prova una seconda ma viene fermato da Kevin Owens, che esegue su di lui la Pop-Up Powerbomb. Ecco però che rinviene AJ Styles, che esegue la Phenomenal Forearm e si va a prendere la vittoria, confermandosi campione WWE e nel main event di WrestleMania 34 in un match da sogno contro Shinsuke Nakamura.

Fastlane 2018 si conclude così, con lo sguardo soddisfatto del vincitore, AJ Styles, e quello deluso di John Cena, che rimedia l'ennesima delusione fallendo anche questo tentativo di entrare nello Showcase of the Immortals.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.