Ligue 1, Lille come Londra: tifosi in campo per aggredire i giocatori

Altra invasione dopo quella di West Ham-Burnley: alcuni sostenitori rossoblu hanno provato ad assalire i calciatori dopo l'1-1 casalingo con il Montpellier.

574 condivisioni 0 commenti

di

Share

Quello di ieri è stato un sabato di ordinaria follia per il calcio europeo, che è stato segnato da due gravissimi episodi con protagonisti alcuni tifosi (se così si possono definire) sia in Inghilterra che in Francia.

Tutto è cominciato con West Ham-Burnley, partita momentaneamente sospesa al 66esimo minuto per un’invasione dei tifosi degli Hammers che sono entrati in campo per contestare i propri giocatori che erano in svantaggio.

Ancora più grave però ciò che è successo in Ligue 1 qualche ora dopo: dopo il fischio finale dell’anticipo serale Lille-Montpellier, alcuni sostenitori della squadra di casa sono corsi sul rettangolo di gioco per aggredire i calciatori.

Lille-Montpellier
L'invasione di campo dopo Lille-Montpellier

Ligue 1, tifosi del Lille invadono il campo dopo il pareggio col Montpellier

La stagione del Lille è sicuramente molto negativa: i problemi avuti ad inizio annata per la pessima esperienza sulla panchina dei rossoblu di Bielsa non sembrano essere risolti e la squadra è attualmente penultima in Ligue 1 a pari merito col Troyes.

L'esasperazione dei tifosi è esplosa ieri sera in maniera inaccettabile dopo il pareggio casalingo contro il Montpellier. I padroni di casa avevano trovato il vantaggio al 47esimo ma sono stati raggiunti sull'1-1 grazie al gol di Roussillon.

Dopo il fischio finale, è scoppiato il caos: alcuni sostenitori del Lille sono entrati in campo e hanno aggredito i giocatori prima che entrassero negli spogliatoi, compreso l'autore del gol del momentaneo 1-0 Pepe, il tutto sotto lo sguardo sconcertato dei dirigenti. È stato determinante l'intervento di polizia e steward che sono riusciti a bloccare i circa 200 facinorosi che erano corsi sul terreno di gioco. 

Riportata la calma, nelle interviste post partita ha parlato l'attaccante Benzia che comprende la frustrazione dei tifosi visto che la loro squadra sta lottando per la permanenza in Ligue 1 ma ha condannato fortemente le azioni violente viste ieri sera.

Capisco che i tifosi siano tristi ma c'è un limite a tutto: quello che è successo è inaccettabile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.