Classifica Serie A, 28^ giornata: stop Napoli, sorpasso Juventus

La Juventus supera l'Udinese, il Napoli non va oltre il pari a Milano con l'Inter: cambio al vertice della Serie A, la banda di Allegri adesso guida la classifica.

Paulo Dybala festeggia un gol

441 condivisioni 0 commenti

di

Share

La sfida di cartello della 28esima giornata è quella di San Siro, che vede l'Inter di Luciano Spalletti ospitare il Napoli di Maurizio Sarri. I partenopei, alla disperata ricerca di una vittoria dopo il KO casalingo contro la Roma, riescono ad ottenere soltanto uno sterile possesso di palla, non riuscendo mai a rendersi davvero pericolosi dalle parti di Handanovic. È l'Inter, anzi, ad andare più vicina al gol cogliendo un palo in avvio di ripresa con un colpo di testa di Skriniar. Nel finale Sarri prova anche la carta Milik, ma il risultato non si sblocca: Inter-Napoli 0-0.

Nel pomeriggio la Juventus archivia la pratica Udinese con una doppietta di Paulo Dybala e, conseguentemente al pari in serata del Napoli, si porta in testa alla classifica Serie A, dovendo per giunta recuperare la sfida contro l'Atalanta. I detrattori di Allegri e del gioco che il club bianconero esprime continuano a non mancare, ma devono fare i conti con i numeri: oltre ad aver conquistato i quarti di finale della Champions League e la finale di Coppa Italia, nel 2018 Buffon e compagni si sono rivelati un vero rullo compressore in Serie A, conquistando 8 vittorie su 8, segnando 17 reti e non incassandone neanche una!

Nell'anticipo del venerdì la Roma stenta un tempo in casa contro il Torino e poi dilaga nella ripresa, andando a segno con Manolas, capitan De Rossi e Pellegrini: vittoria importante per i giallorossi, che dopo la vittoria a sorpresa di sabato scorso al San Paolo di Napoli si confermano terzi nella classifica Serie A. La Fiorentina supera il Benevento in un match giocato in un clima surreale per la recente tragica scomparsa del capitano viola Astori e deciso proprio da un gol del suo sostituto, il brasiliano Vitor Hugo. 

L'allenatore della Fiorentina Stefano Pioli consola Vitor Hugo dopo il gol
L'allenatore della Fiorentina Stefano Pioli consola Vitor Hugo, commosso dopo il gol che decide la sfida contro la Fiorentina

Classifica Serie A: Juventus, che Joya!

  • Juventus 71*
  • Napoli 70
  • Roma 56
  • Lazio 53
  • Inter 52*
  • Milan 47*
  • Sampdoria 44*
  • Atalanta 41**
  • Fiorentina 38*
  • Torino 36*
  • Udinese 33*
  • Bologna 33
  • Genoa 30*
  • Cagliari 26*
  • Chievo Verona 25*
  • Crotone 24*
  • Sassuolo 24*
  • SPAL 24
  • Hellas Verona 22*
  • Benevento 10*

una gara in meno* due gare in meno**

Nel derby di Verona giocato sabato sera l'Hellas supera il Chievo grazie a un gol di Caracciolo, inguaiando i cugini e mantenendo vive le speranze di salvezza, che però vengono frustrate dalla gara di domenica che vede il Crotone schiantare a sorpresa la Sampdoria: gli uomini di Zenga interpretano la gara perfettamente, sbloccandola quasi subito e poi colpendo con chirurgici contropiedi. Prima doppietta in Serie A per Marcello Trotta, talento cresciuto tra Napoli e Inghilterra e forse finalmente sbocciato, che sbaglia pure un rigore, ribadito in rete da Stoian. Ai blucerchiati non basta un gol di Zapata per salvare l'onore, anche perché nel finale arriva il comico autogol del portiere Viviano.

Importante in chiave-salvezza anche la sfida del MAPEI Stadium tra Sassuolo e SPAL, con i neroverdi costretti a rincorrere il vantaggio degli ospiti firmato da Antenucci: il pari arriva quasi subito su rigore, realizzato da Babacar, ma poi padroni di casa sprecano molte occasioni e perdono un'importante occasione per allontanarsi dalla zona retrocessione.

Walter Zenga si complimenta con Trotta, autore di una doppietta
Con la doppietta alla Sampdoria Marcello Trotta raggiunge quota 5 gol in campionato e rilancia le speranze di salvezza del Crotone.

L'Atalanta gestisce benissimo un Bologna opaco in fase di costruzione e lo stende nel finale al Dall'Ara con un gol di De Roon, mentre la Lazio strappa un punto alla Sardegna Arena di Cagliari solo in pieno recupero con il gol numero 24 in Serie A di Ciro Immobile: la rete del capocannoniere del campionato, una perla segnata di tacco, è l'unico lato positivo di una trasferta difficile per gli uomini di Simone Inzaghi, per ben due volte in svantaggio.

Il Milan, nel posticipo delle 18, supera il Genoa soltanto nel finale a Marassi e dimostra di aver smaltito la delusione europea arrivata contro l'Arsenal: il gol che decide la gara e porta altri tre punti agli uomini di Gattuso arriva grazie a un guizzo di André Silva, subentrato a Kalinic e al suo primo gol in campionato. Che l'ex-Benfica sia finalmente pronto a far vedere quello che vale? Vittoria non brillante ma comunque importantissima per il Milan, che contemporaneamente alla sconfitta della Sampdoria si prende il sesto posto solitario nella classifica Serie A, l'ultimo valido per andare in Europa.

André Silva, primo gol in campionato contro il Genoa

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.