Premier League, Salah dona oltre 500mila euro a un ospedale pediatrico

Un cuore da fenomeno: la stella dei Reds ha donato 500 mila pound a un ospedale pediatrico in Egitto per aiutare i bambini malati di cancro al midollo osseo.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Che sia un fenomeno si sa. Anzi, in Premier League ormai pensano sia illegale: troppo forte questo Salah. Un robot. Macchina perfetta del Liverpool di Klopp, rimpianto della Roma e straordinario trascinatore dei Reds. Qualche dato? Sei reti nelle ultime 5 partite di campionato. Bene, altri numeri? Eccoli: 500 mila pound di attrezzature mediche donati all'ospedale 57357 de Il Cairo.

Roba che definirlo cuore d'oro sarebbe riduttivo. Salah, infatti, con questa donazione da circa 560 mila euro, ha regalato all'ospedale egiziano l'attrezzatura medica per aiutare i bambini malati di cancro al midollo osseo. La notizia in Inghilterra ha subito portato un gran sorriso a tutto il mondo del calcio: dtutti parlano del cuore d'oro dell'ex giocatore della Roma.

Un campione che non è nuovo a gesti simili. Questione di fede, gratitudine e voglia di aiutare chi è in difficoltà. Così Salah ha deciso di aiutare il piccolo Abdelrahman, suo connazionale purtroppo malato di cancro e in cura proprio all'ospedale 57357. Il bambino, in attesa del trapianto di midollo osseo, aveva un sogno da realizzare: incontrare Momo, il suo idolo. Quel giocatore che sta letteralmente facendo impazzire le difese della Premier League e che ha subito risposto all'invito del padre di Abdelrahman di stare vicino in qualche modo al figlio malato. Detto, fatto: Salah si è subito prodigato nella donazione, ma non solo, perché il calciatore ormai da giorni è in contatto col ragazzo, supportandolo, scherzando con lui e promettendogli un sacco di gol. 

Premier League, la donazione di Salah

Trascinatore, Momo. Un bandiera. Salah in Egitto è quasi una divinità, merito anche di aver portato la sua nazionale ai Mondiali di Russia dopo 27 anni dall'ultima partecipazione. Tra gol e beneficenza. Gesti veri però, concreti, seguiti dai fatti. Proprio come successo nella storia del piccolo Abdelrahman. 

"A stunning gesture" lo hanno definito i media inglesi. Un'azione nobile, rara e preziosa. Molto probabilmente la donazione è stata spinta dal caso di Abdelrahman, la cui situazione avrebbe fatto breccia nel cuore del fenomeno del Liverpool:

Adesso Salah e mio figlio si sentono spesso. Momo gli sta vicino, lo chiama, ridono assieme: il suo appoggio sta avendo un'incidenza positiva sulla salute del ragazzo. Prima ero riuscito a contattare una persona che abita vicino al villaggio dove è cresciuto Salah, e che a sua volta ha raccontato del caso di mio figlio al padre del giocatore. Così siamo riusciti ad avviare i primi contatti, con grande felicità e stupore.

Questa la rivelazione del padre del bambino malato ai microfoni del Liverpool Echo. Intanto Salah continua il suo percorso, fatto di gol (già 32 in stagione) e amore verso il prossimo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.