Brasile, 60 tifosi feriti per il derby tra Sport Recife e Santa Cruz

Caos nell'intervallo del derby Pernambucano allo stadio Ilha do Retiro: la polizia interviene per il lancio di un fumogeno, scontri e 20 ambulanze intervenute.

Brasile, oltre 60 tifosi feriti per incidenti sugli spalti in Sport Recife-Santa Cruz globoesporte.com

80 condivisioni 0 commenti

di

Share

Una partita di calcio che si trasforma in una serata di paura, che in tanti vorranno dimenticare ben presto. Succede a Recife, capitale dello Stato del Pernambuco che nella serata di mercoledì 7 marzo ha ospitato il derby tra Sport Recife e Santa Cruz: partita accesa in campo e chiusa sul punteggio di 1-1 all'intervallo per effetto delle reti di Thomas e Fabinho Alves.

Dopo i primi 45 minuti di gioco però il calcio giocato ha lasciato posto alla cronaca: tutto è stato originato da un fumogeno acceso sugli spalti da un tifoso. L'intervento delle forze dell'ordine ha causato panico sugli spalti. Una parte dei tifosi del Santa Cruz ha iniziato a intonare cori contro le forze dell'ordine mentre qualcuno ha addirittura tentato un'invasione di campo destando una reazione a catena che ha presto trasformato una serata di calcio in una notte da censura.

La polizia ha fatto anche uso di lacrimogeni e spray al peperoncino per bloccare i tifosi meno disciplinati tra i circa 14mila presenti sugli spalti: azioni che hanno avuto un effetto domino. In centinaia hanno provato ad allontanarsi in tutta fretta dall'impianto e la calca ha portato a diverse cadute. Molte persone sono state calpestate e hanno riportato ferite. Secondo i media brasiliani sono circa 60 le persone coinvolte, soccorse dall'intervento di almeno 20 ambulanze. 

Incidenti in Sport Recife-Santa Cruz, uomo a terragloboesporte.com
Incidenti in Sport Recife-Santa Cruz, uomo ferito a terra

Brasile, calca sugli spalti in Sport Recife-Santa Cruz: 60 tifosi feriti

Il tentativo di spegnere un fumogeno che cambia il volto di un incontro di calcio. La partita, valida per l'ultima giornata del torneo Pernambucano, è proseguita regolarmente nonostante tutto e si è conclusa con il punteggio di 1-1. Intanto lo stadio Ilha do Retiro si era lentamente trasformato in un pronto soccorso a cielo aperto. A confermarlo anche le parole di Leonardo Lopes, direttore sportivo dello Sport Recife:

A bordo campo c'erano almeno 10 ambulanze, sono state scene di guerra e violenza, lontane dal calcio.

Oltre 60 tifosi feriti e due di questi in condizioni preoccupanti: un giovane è stato vittima di una crisi epilettica provocata dalla fuga e dallo spray al peperoncino utilizzato dai poliziotti mentre un altro ragazzo ha riportato fratture esposte agli arti inferiori. Il bollettino medico maturato al termine di Sport Recife-Santa Cruz preoccupa, soprattutto se si pensa che mercoledì 14 marzo le due squadre torneranno ad affrontarsi. Per questo Lopes ha chiesto maggiore attenzione:

Speriamo di avere un pubblico garantito dalle autorità: i nostri tifosi saranno tanti e ci sarà bisogno di tanta attenzione per ridurre i rischi al minimo.

Ben 25 tifosi sono stati trasportati d'urgenza all'ospedale Abdias de Carvalho. Numeri drammatici, figli di una serata nella quale il panico ha prevalso sul calcio e sulla festa. Il presidente del Santa Cruz Constantino Junior ha garantito massima assistenza per le persone ferite a causa degli incidenti e ha teso un messaggio distensivo agli avversari in vista del prossimo incontro:

Mi chiedo come un tifoso abbia fatto ad entrare con un fumogeno, sono situazioni da evitare. Occorre sederci e parlare tra forze dell'ordine, polizia e federazione per ridurre questi deplorevoli episodi.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.