Juventus, presentata la Barbie ispirata alla giocatrice Sara Gama

Le ragazze della formazione femminile bianconera ispirano la nuova Barbie, costruita sulla fisionomia di Sara Gama: capitano delle Juventus Women.

Juventus, ecco la Barbie ispirata a Sara Gama

132 condivisioni 0 commenti

di

Share

Nascere a Trieste, passare da Parigi e consacrarsi a Torino. Storia e percorso di Sara Gama, la Barbie bianconera. Capello riccio, grinta da vendere, passione e talento. Un po' essere umano e un po'... bambola. Nessuna creatura misteriosa, semplicemente Sara Gama, ovvero la Capitana della formazione Juventus Women - la squadra di calcio femminile del club bianconero - ma anche l'ultima creazione in ordine di tempo dello storico marchio di bambole della Mattel.

Calciatrice sì, ma anche Barbie. La Mattel infatti, in particolare nella collezione "SHero", aveva bisogno di creare una nuova bambola versione sportiva. Perché se esistevano già i modelli delle Barbie ispirate alle surfiste (Çagla Kubat), alle boxer (Nicole Adams) e alle pallavoliste (Hui Ruoqi), mancava proprio quello riguardante le calciatrici: e così ecco Sara Gama, capitano della Juventus femminile.

Sara, nata a Trieste nel 1989, è figlia di padre congolese, e da sempre ha fatto del calcio la sua grande passione. Capitano del gruppo e punto di riferimento dentro e fuori dal campo. Una vera leader. Il tutto al netto di un bianconero femminile davvero di acciaio, che segna tanto e subisce poco, proprio come i colleghi maschi. La Juventus Women, infatti, è prima in classifica davanti alle ragazze del Brescia, proprio la ex squadra di Sara Gama.

Juventus, ecco la Barbie bianconera: Sara Gama

Molto più di una semplice Barbie. Sara Gama è la rappresentazione perfetta del calcio femminile, tra passione, talento e voglia di stupire. E il suo curriculum è da fare invidia ai grandi campioni uomini: oltre la Juventus, infatti, Sara Gama vanta un passato anche in Francia, al Paris Saint Germain.

Sara Gama
Sara Gama, la Barbie della Juve

L’hanno voluta Stefano Braghin, responsabile della divisione Women del club bianconero, e l'allenatrice Rita Guarino, che la conosce da anni. Accento triestino, nata terzino di spinta e passata centrale nella difesa a tre: sempre per coprire le spalle della squadra. Gama è diventata anche la capitana della Nazionale italiana, ereditando la fascia dopo il ritiro della sorella di Gabbiadini. Capello sbarazzino, viso armonioso e una gran voglia di trascinare la Juve, e di far divertire un sacco di bambine giocando con la Barbie a lei ispirata. 

Una grinta perfetta per ispirare ogni bambina a perseguire sempre i propri sogni!

Questo la dichiarazione apparsa sui canali social di Barbie. E quella di Sara Gama, non ancora in vendita, ne costituisce il nuovo modello ispirato al mondo del calcio femminile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.