Cristiano Ronaldo da record: è lui la stella della Champions League

Il portoghese eguaglia il record di Van Nistelrooy, a segno in Champions per nove gare consecutive.

2k condivisioni 0 commenti

di

Share

Forse è vero che Cristiano Ronaldo, in un futuro più o meno prossimo, si trasferirà al Paris Saint-Germain. Forse no. Quello che è certo è che per adesso il portoghese infrange i sogni di grandeur del club parigino, segnando il gol che sblocca l'attesa gara del Parco dei Principi e proiettando il suo Real Madrid ai quarti di finale proprio nel giorno del 116esimo anno di vita del club. Nel mirino sempre l'obbiettivo più grande, la Champions League che per i madrileni sarebbe la terza consecutiva e la tredicesima in totale.

La massima competizione europea è del resto l'habitat naturale di Cristiano Ronaldo, che ha sempre disputato questa competizione - escluse 2 gare da giovanissimo in Europa League con lo Sporting Lisbona - e che ne ha di fatto scritto la storia: vincitore in quattro occasioni, una con il Manchester United e tre con il Real, CR7 in Champions League ha segnato la bellezza di 117 reti (118 se contiamo un gol segnato nei preliminari, 102 solo col Real), score che lo rende il miglior marcatore di tutti i tempi.

C'è di più: con il colpo di testa che ha superato Areola, demolendo l'entusiasmo del PSG e consegnando il passaggio del turno alla sua squadra, Cristiano Ronaldo ha eguagliato il record di Van Nistelrooy, capace tra il 2002 e il 2003 di andare a segno in ben nove partite consecutive in Champions League.

Cristiano Ronaldo stringe la mano a Cavani
Cavani e il PSG ci hanno provato, ma Cristiano Ronaldo è ancora il Re della Champions League.

Cristiano Ronaldo e la Champions, un feeling che non svanisce

La striscia di marcature comincia con la finale della scorsa edizione quando, nel 4-1 alla Juventus che consegna al Real la Champions numero 12, il portoghese trova una doppietta che distrugge il sogno dei bianconeri. Nell'edizione attuale sono invece otto le partite giocate finora: in nessuna di queste CR7 ha fatto mancare la sua firma, risultando decisivo nella sfida contro il PSG dove, tra andata e ritorno, i gol sono stati addirittura tre.

E pensare che c'era chi, dopo un inizio di stagione non facile per tutto il Real Madrid, aveva detto di intravederne il declino, asserendo che anche i fenomeni prima o poi intraprendono una parabola discendente. Forse accadrà, ma quel momento appare ancora molto lontano: a 33 anni Ronaldo è più letale che mai, come dimostra la forma recente (a segno nelle ultime otto gare giocate tra Liga e Champions) e la conferma che nella massima competizione si parla del giocatore più incisivo e decisivo, persino più del suo grande rivale Messi.

Cristiano Ronaldo è il vero Re della Champions, competizione dove al momento guida la classifica marcatori con 12 reti in 8 partite: ben staccati i primi diretti inseguitori, che rispondono ai nomi di Cavani, Firmino e Kane e che di gol ne hanno segnati 7. Eguagliato il record di Van Nistelrooy, c'è da scommettere che CR7 tenterà in tutti i modi di superarlo nei quarti di finale. Già adesso però il suo score gli permette di guardare tutti dall'alto, dato che Van Nistelrooy, nelle 9 gare in cui andò a segno, realizzò 12 reti: Cristiano nello stesso numero di partite di gol ne ha segnati 14.

Numeri impressionanti, che legittimano lo status di "leggenda vivente" del portoghese e permettono al Real Madrid di sognare la vittoria dell'ennesima Champions League: con uno come CR7 davanti, del resto, il confine tra sogno e realtà è sottile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.