L'Inghilterra minaccia di boicottare i Mondiali: ma poi fa dietrofront

Il ministro Johnson vuole capire se dietro l'avvelenamento di Skripal ci siano i russi. Poi precisa: "Il boicottaggio riguarderebbe i funzionari, non i calciatori".

 Avvelenata una spia inglese, l'Inghilterra potrebbe boicottare i Mondiali in Russia

266 condivisioni 0 commenti

di

Share

Premessa: l'Italia non andrà ai Mondiali in Russia. Dalla doppia sfida con la Svezia in poi sono state tante le voci su un possibile (ma in realtà nemmeno troppo) ripescaggio degli Azzurri. Prima il Perù, poi la Spagna, ma nessuno è realmente stato estromesso dalla competizione.

Questa volta però non si tratta di estromissione ma di autoesclusione. Perché l'Inghilterra potrebbe decidere di non partire per la Russia, potrebbe non partecipare al Mondiale. Lo ha detto il ministro degli Esteri britannico, Boris Johnson, spiegandone i motivi in Parlamento.

Il motivo è presto detto: Sergei Skripal, un'ex spia russa, si è sentito male su una panchina a Salisbury, una città a 150 chilometri sud-ovest di Londra. Skripal è stato avvelenato da sostanze ancora da identificare. Vicino a lui, nelle sue identiche condizioni, è stata trovata una donna di 30 anni che si è poi scoperto essere la figlia.

Vota anche tu!

Seguirai i Mondiali anche senza Italia?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Mondiali 2018, l'Inghilterra annuncia boicottaggio ma poi fa dietrofront

Sono in corso le indagini per capire cosa, esattamente, sia successo, ma c'è il sospetto che possa essere implicato il governo russo (che però nega categoricamente). Per questo Johnson minaccia il boicottaggio dei Mondiali. Il Ministro inglese ha infatti spiegato che se i sospetti dovessero esser confermati

Sarebbe molto difficile immaginare che il Regno Unito partecipi alla manifestazione in modo normale.

Minaccia che ha spaventato tutti, soprattutto alla Fifa. Il pericolo di boicottaggio non poteva passare inosservato, al punto che in molti si sono allarmati a riguardo. Nel giro di poche ore è però arrivata la rettifica di Johnson: il possibile boicottaggio sarebbe di funzionari e dignitari del governo britannico, non della nazionale di calcio. Loro in Russia ci saranno. Per questo la premessa iniziale che, ancora una volta, non cambia: l'Italia non andrà ai Mondiali in Russia.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.