Champions League, le ultime su PSG-Real Madrid

La carica di Sergio Ramos, Zidane recupera Kroos e Modric e ritrova Carvajal mentre il PSG crede nell'impresa. Tutto è pronto per la sfida di stasera a Parigi.

PSG contro Real Madrid

461 condivisioni 0 commenti

di

Share

La Champions League torna in campo stasera, quando si giocheranno i primi ritorni degli ottavi di finale con Liverpool-Porto e PSG-Real Madrid. Se la prima partita è praticamente una formalità (gli inglesi hanno vinto 5-0 in Portogallo all'andata) la sfida che si giocherà al Parco dei Principi di Parigi promette scintille, con i francesi allenati da Unai Emery che tenteranno di ribaltare in casa la sconfitta per 3-1 incassata all'andata in Spagna.

Un risultato forse eccessivamente severo che ha visto i Blancos di Zidane imporsi nel finale con le reti di Marcelo e Cristiano Ronaldo dopo che sempre il portoghese aveva pareggiato il vantaggio parigino firmato da Rabiot. Una partita che ha però convinto la squadra leader della Ligue 1, che si appresta a vincere per la quinta volta nelle ultime sei stagioni, che la distanza non è incolmabile, anche se mancherà la stella principale della squadra, il brasiliano Neymar, costretto lontano dai campi per almeno tre mesi.

L'atmosfera è comprensibilmente elettrica: il Paris Saint-Germain sa che dopo aver assunto il ruolo di dominatore incontrastato in patria il club deve mostrare segnali di crescita anche in Europa, mentre il Real Madrid terzo nella Liga punta ormai tutto su una Champions League che sente giustamente come propria naturale competizione, avendola conquistata in ben dodici occasioni, tre volte nelle ultime quattro edizioni, le ultime due consecutivamente. Una gara importantissima per entrambi i club, dunque, che con ogni probabilità garantirà emozioni per tutti i 90 minuti.

Contrasto aereo nella sfida di andata tra Real Madrid e Paris Saint-Germain

Champions League, Zidane recupera Kroos e Modric

Nella lista dei 24 convocati da Zidane per la trasferta di Parigi spiccano i nomi di Toni Kroos e Luka Modric, tra i migliori centrocampisti al mondo e reduci da diversi acciacchi: probabile ma non scontato il loro impiego, dove agiranno ai fianchi del perno brasiliano Casemiro e alle spalle del tridente offensivo che sarà composto da Cristiano Ronaldo e Benzema, una delle coppie più presenti nella storia della Champions, e uno tra Bale e Isco, con quest'ultimo che appare in vantaggio. Zidane potrà contare anche su Carvajal, che dopo aver saltato l'andata per squalifica si riprenderà il posto di terzino destro.

Nel Paris Saint-Germain spicca invece l'assenza di Neymar, il fenomeno brasiliano che nelle intenzioni dei parigini avrebbe dovuto rappresentare l'uomo del definitivo salto di qualità in campo europeo del club: O Ney resterà fuori almeno tre mesi, e la sua assenza peserà ovviamente moltissimo negli equilibri della partita. Emery comunque si può consolare con il recupero di Angel Di Maria, assente nella sfida del Santiago Bernabeu, mentre il ritorno in difesa di Thiago Silva potrebbe coincidere con l'assenza di un Marquinhos non al meglio della condizione. In caso di forfait dell'ex-Roma fiducia al giovane prodotto delle giovanili Presnel Kimpembe. 

Si tratterà di una sfida tra due vere e proprie "super squadre": il Real Madrid è imbattuto nelle ultime tre sfide contro i parigini e può contare su un Cristiano Ronaldo tornato in stato di grazia, sempre a segno nelle ultime sette partite e autore di 11 reti in questa edizione della Champions League. Il PSG in Europa è invece fortissimo tra le mura amiche (una sola sconfitta nelle ultime 46 partite della massima competizione europea) e nonostante l'assenza di Neymar può schierare un tridente letale, che unisce alla freschezza del giovane Mbappé l'esperienza e la classe di due stelle come Di Maria e Cavani.

Neymar a terra infortunato
Il brasiliano Neymar, 30 presenze e 29 gol in tutte le competizioni in questa stagione, sarà il grande assente nella sfida di stasera.

Le probabili formazioni

Paris Saint-Germain (4-3-3): Areola; Dani Alves, Kimpembe, Thiago Silva, Berchiche; Rabiot, Lo Celso, Verratti; Mbappé, Cavani, Di Maria. ALL. Emery

Real Madrid (4-3-3): Navas; Carvajal, Varane, Ramos, Marcelo; Kroos, Casemiro, Modric; Isco, Benzema, Cristiano Ronaldo. ALL. Zidane

Zidane: "Dovremo essere pronti a ogni imprevisto, loro sono una grande squadra"

Nella conferenza stampa di ieri Zinedine Zidane, tecnico del Real, ha parlato delle sue aspettative riguardo alla gara di stasera al "Parco dei Principi".

È sempre un piacere tornare in Francia, non ci vengo spesso e per me è speciale. Comunque veniamo per giocare una partita di calcio. La cosa importante è che siamo pronti per una buona prestazione contro una grande squadra che farà di tutto per complicarci la vita. Spero che sarà un grande spettacolo.

Dopo aver fatto pretattica riguardo alla formazione che scenderà in campo, sostenendo di avere a disposizione tanti bravi giocatori, Zizou ha poi parlato del tipo di gara che si aspetta.

Dovremo essere pronti a ogni imprevisto, sia se segneremo che se subiremo un gol. Dovremo giocare bene per tutti i 90 minuti. Sarà una gara difficile, ma punteremo a una grande prestazione e siamo abituati a giocare questo tipo di sfide. L'atmosfera sarà calda, ma ci siamo abituati. Quello che dobbiamo fare è concentrarci sulla gara, perché è 11 contro 11 e l'arbitro, che farà il suo lavoro. Dobbiamo soltanto concentrarci sul fare la nostra partita.

Zinedine Zidane parla alla stampa

Interessante anche il passaggio sull'assenza di Neymar: Zidane ritiene che il Paris Saint-Germain rimanga avversario temibile anche senza il brasiliano. 

È un giocatore eccezionale, ma per noi non fa alcuna differenza perché un altro prenderà il suo posto e vorrà realizzare una grande prestazione. In termini di motivazioni per noi non cambia niente, perché ce la vedremo comunque con una grande squadra che schiera grandi giocatori. Di Maria ha fatto la storia al Real Madrid, è un campione che può giocare in ogni ruolo del centrocampo: è veloce, si muove bene e ha un gran tiro.

Ha parlato anche il capitano delle merengues Sergio Ramos, che ha ribadito quanto detto dal suo allenatore: per il difensore ogni squadra ha ancora il 50% di possibilità di passare e non ci sarà margine di errore. Ma per il Real Madrid la sfida di stasera sarà come una finale, e la squadra ha tutte le qualità per uscire indenne dal "Parco dei Principi".

Il Paris Saint-Germain vuole "fare la storia" insieme ai suoi tifosi

Carico anche il Paris Saint-Germain, che sente l'impresa possibile: del resto la squadra ha dimostrato già all'andata al Bernabeu di potersela giocare alla pari con i campioni d'Europa in carica, e se non fosse stato per gli acuti dei blancos nei minuti finali stasera si partirebbe da tutt'altro risultato. I parigini sono l'ultimo club che è riuscito a lasciare il Real Madrid a secco in Champions - è accaduto nel 2015 - e sentono di poter "fare la storia".

La squadra è stata accolta fuori dall'hotel dove alloggerà da un numeroso gruppo di tifosi, in gran parte membri del Collectif Ultras Paris, i più caldi sostenitori del club che hanno voluto far sentire la loro vicinanza alla squadra in quello che a Parigi viene considerato un avvenimento storico. Al grido di "Insieme ce la possiamo fare" i tifosi si sono scatenati nei giorni precedenti, invitando i parigini alla mobilitazione per riempire lo stadio e spingere la squadra verso l'impresa. Il tutto condito da slogan battaglieri.

Insieme possiamo farcela. Questa è Parigi. Siamo un battito, siamo una cosa sola. Il passato è storia, il futuro è nostro. È il nostro momento. Andiamo!

E che il momento sia storico lo ribadisce anche Unai Emery, tecnico spagnolo del PSG.

Questa partita arriva in un momento molto importante per il club. Questo è un momento unico, una grande opportunità per fare un passo in avanti per i nostri sostenitori, per la Francia e per chi ama il calcio. 

Vota anche tu!

Chi passerà tra Paris Saint-Germain e Real Madrid?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.