NFL: il mercato con Chiefs in ricostruzione e tanti big in movimento

Si apre il mercato NFL e sono subito i grandi nomi a spostarsi con Alex Smith in direzione Washington, Marcus Peters ai Rams e Cousins in attesa di casa.

I Chiefs cambiano pelle e scambiano Smith

23 condivisioni 0 commenti

di

Share

È ormai passato più di un mese dal Super Bowl e dalla vittoria dei Philadelphia Eagles sui New England Patriots in uno degli upset più inaspettati degli ultimi anni, ma ci sono ovviamente tutte le altre squadre che non hanno giocato la finale già in alacre lavoro per limare i dettagli che mancano a raggiungere il titolo oppure rilanciarsi dopo qualche difficoltà incontrata.
 Prima di abbandonare definitivamente il capitolo Super Bowl, però, è necessario che ogni appassionato conosca la sua (ri)messa in scena in versione Lego con le due squadre riprodotte fedelmente con gli omini del famoso gioco in ottanta, lunghissime, ore di lavoro. Una vera e propria opera certosina che merita di essere vista e assaporata completamente.

Ora è davvero il momento di parlare di mercato con già i primi botti, alcuni anche inaspettati, che hanno cambiato la geografia della prossima stagione. Fare pronostici è difficile, ma si può dire che i Kansas CIty Chiefs abbiano schiacciato il tasto rebuilding dopo un'altra delusione in post season. Sono stati i primi a muoversi e lo hanno fatto con il botto scambiando il quarterback Alex Smith, eterno buon giocatore incompiuto, ai Washington Redskins in cambio di una terza scelta e il promettente cornerback Kendall Fuller. Gli stessi Chiefs che avevano rifiutato un pacchetto di due seconde scelte in dicembre da parte dei San Francisco 49ers, che poi hanno virato su Jimmy Garoppolo.

È proprio JimmyG ad essere diventato il quarterback NFL più pagato in assoluto con un rinnovo quinquennale da 27.5 milioni a stagione ai 49ers, che dopo lo splendido rush finale della passata stagione hanno deciso di mettergli in mano la squadra nel presente e nel futuro. Ora nella baia hanno scelto la loro pietra miliare e l’ex backup di Brady ai Patriots dovrà dimostrare che le ultime partite della passata stagione non sono state una casualità.

Marcus Peters cambia maglia

NFL: la detonazione Chiefs e la partenza di Peters


Avendo scambiato Alex Smith, i Chiefs hanno deciso di voltare pagina, perchè dopo lo splendido inizio di stagione scorsa e l’ingloriosa fine che ha visto fallire nel momento cruciale sia lui che Andy Reid, era il momento di cambiare. Kareem Hunt e Marcus Peters si sono detti contrari alla trade che ha portato altrove il loro quarterback, ma non potevano sapere che non era tutto.
 Infatti è stato proprio Marcus Peters, uno dei migliori cornerback della NFL (il migliore per percentuale di ricezioni concesse in single coverage), a essere scambiato con i Los Angeles Rams, autori di un vero e proprio e che hanno restituito una seconda scelta 2019 e una quarta scelta 2018.

È solo business questa trade - dice Peters - ognuno fa il suo e io dovrò fare il mio. Mi mancheranno i miei compagni, ma i Rams sono il mio futuro e darò il massimo per loro.

Peters è un giocatore istintivo in grado di completare giocate importanti, anche se ogni tanto questo lo penalizza in alcune coperture, ma dal 2015 a oggi ha 21intercetti, ben sette in più rispetto al secondo che è Reggie Nelson.
 Per i Rams è un ottimo colpo, considerato anche il prezzo pagato, ma per un giocatore importante che arriva, ce ne è uno che se ne va e parliamo del Pro Bowler Robert Quinn che vola ai Miami Dolphins in cambio di una scelta ancora da definire e uno scambio di pick secondario.

Rinnovo faraonico per Blake Bortles

Bortles rinnova, Forte lascia, Fitz non molla

Se parliamo di Iron Men in versione NFL non si può uscire dal nome di Larry Fitzgerald che all’età di 34 anni ha informato i Cardinals un paio di settimane fa che tornerà in campo anche nella prossima stagione. Ormai sente l’odore di Terrell Owens a 390 yards per diventare il secondo ogni epoca ed è anche a 91 ricezioni da Tony Gonzalez per issarsi al secondo posto anche in quella categoria. Visto il suo ruolino di marcia recente c’è da essere positivi sulla riuscita dei sorpassi.
 Chi invece ha svoltato la sua carriera è Blake Bortles che ha firmato una ricchissima estensione contrattuale da tre anni per 54 milioni con i Jacksonville Jaguars dopo aver lanciato più di 15.000 yards e più di 90 TD prima dei 26 anni (nella storia solo Peyton Manning, Drew Brees, Dan Marino e Matthew Stafford ci sono riusciti).

Per chi resta c’è sempre chi se ne va e si può dire che nel caso di Matt Forte: it’s been a great run in ogni senso. Il running back dei Jets ha deciso di appendere le scarpe al chiodo dopo una grandissima carriera e lo stesso ha fatto il punter Donnie Jones degli Eagles.
 I Carolina Panthers hanno rilasciato il veterano Jonathan Stewart, mentre i Saints e Drew Brees stanno lavorando in ottica rinnovo nella più totale fiducia da parte di Sean Payton, convinto che l’affare si farà molto presto, mentre nel frattempo hanno firmato la safety ex Panthers Kurt Coleman con un triennale.
 Il primo nodo da sciogliere tra i grandi attesi ora è Kirk Cousins, che secondo Adam Schafter avrebbe solo quattro pretendenti rimaste in lizza: Broncos, Cardinals, Jets e Vikings.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.