Pronti al torneo di Springfield? Ecco le maglie ispirate alla città dei Simpson

Prendete il bar di Boe, il Jet Market o la centrale nucleare e iscriveteli alla Soccer Sunday League di Springfield: l'idea geniale del designer Emilio Sansolini.

241 condivisioni 0 commenti

di

Share

"Ecco schierate in campo le due formazioni. Da una parte, la Duff con la tradizionale maglia rossa, con banda bianca e inserti neri...". La Duff?! La tradizionale maglia rossa?! No, non ci siamo bevuti il cervello: un sorso della birra regina nei Simpson, però, ce lo gusteremmo volentieri. Magari proprio durante uno dei match della Soccer Sunday League. Che cos'è? È il campionato di Springfield, idea geniale e divertente del graphic designer Emilio Sansolini.

Come per magia, ognuno dei luoghi simbolo della sitcom animata più popolare del mondo si trasforma in un club di calcio. Con tanto di stemma e, ovviamente, di una propria divisa ufficiale. Quattordici squadre, pronte a sfidarsi per il titolo di attività commerciale più forte di Springfield.

Basta prendere in prestito l'Atoms Stadium, l'impianto dove giocano i padroni di casa del football americano. Per le rose poi vediamo, tanto i Simpson abbondano di personaggi. Bisogna giusto decidere se Homer debba giocare, molto controvoglia, per la centrale nucleare del tirannico Mr. Burns. O se invece possa rappresentare - con tutto il senso di appartenenza possibile e immaginabile - il bar di Boe, la sua seconda casa. Mentre sciogliamo i dubbi, gustatevi la gallery con tutte le maglie.

Le maglie della Soccer Sunday League, il "torneo" dedicato ai luoghi dei Simpson

In realtà, ci tiene a sottolineare Sansolini sul proprio sito (emilianosansolini.com), l'idea di organizzare un campionato cittadino è venuta in mente a Joe Quimby, il sindaco godereccio e fedrigrafo di Springfield. Tra market, luoghi di svago, ristoranti, fast food, canali tv, emittenti radiofoniche e plotoni della Seconda Guerra Mondiale, c'è tutto l'universo "giallo".

Ecco allora le 14 formazioni che si daranno battaglia nella Soccer Sunday League:

  • Il birrificio Duff
  • Il Bowlarama, il bowling dello zio di Barney Gumble
  • Channel 6, il canale tv che trasmette il tg di Kent Brockman e degli show di Krusty il Clown
  • Gli Hellfish, o il plotone del Pesce Diavolo Battagliero che riuniva nonno Abraham e Mr. Burns durante la Seconda Guerra Mondiale
  • KBBL, l'emittente radiofonica di Springfield
  • Il Krusty Burger, il fast food (molto poco salutare) di Krusty il Clown
  • Lard Lad Donuts, il regno delle ciambelle che piacciono tanto a Homer
  • Luigi's, il ristorante italiano di Luigi Risotto
  • Lo Springfield Mall, il mega centro commerciale
  • Il Frying Dutchman, il ristorante di pesce di capitan McAllister... arrrr
  • La centrale nucleare di Mr. Burns
  • Il Kwik-E-Mart di Apu... il Jet Market, per capirci
  • Il Leftorium o, nella versione italiana, il Sinostrorium: il negozio per mancini di Ned Flanders
  • Il bar di Boe (che nella versione originale si chiama Moe).

10

A post shared by Emilio Sansolini (@emiliosansolini) on

Quello dei luoghi simbolo di Springfield non è però l'unico lavoro che Emilio Sansolini ha dedicato ai Simpson. Da Leo Messi che mostra la maglia ai tifosi del Real Madrid alla carriera di Zlatan Ibrahimovic, sono tante le idee che hanno ispirato questo designer italo-argentino che vive a Gibilterra.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.