MMA, UFC 222: quando l'effetto domino scatena la tempesta

La promotion più importante al mondo torna con il terzo PPV dell'anno, regalandoci una card dal potenziale esplosivo e ricca di talenti da scoprire.

Il banner di UFC 222

32 condivisioni 0 commenti

di

Share

La T-Mobile Arena si infiamma. Nella splendida cornice di Las Vegas (Nevada) le grandi MMA tornano protagoniste nell'ottagono che più sa di casa per UFC, con il nostro Alex Dandi che commenterà ben cinque match pronti ad infiammare gli spettatori. Paradossale come la card di UFC 222 sia diventata decisamente più interessante dopo l'infortunio del campione pesi piuma Max Holloway, avversario originale di quel Frankie Edgar che ora affronterà Brian Ortega nel co-main event. Andando per ordine però non si può non parlare del primo match di serata, vale a dire quello che vedrà impegnate Cat Zingano e Ketlen Vieira in una sfida valida per la divisione pesi gallo. Attesa alle stelle per il rientro della prima, ferma da UFC 200 e preda troppe volte di disavventure extrasportive di un certo rilievo - come il suicidio del marito -. All'angolo opposto vi sarà la classica fighter brasiliana imbattuta, cintura nera di BJJ con ancora tanto da dimostrare di fronte al pubblico statunitense dopo la bella finalizzazione su Sara McMann.

Successivamente spazio a quello che originariamente doveva essere il co-main event della serata, con Stefan Struve vs Andrei Arlovski che servirà a farci capire quali tra questi due pesi massimi potrà ancora dare qualcosa a UFC e al mondo delle MMA in generale. L'olandese, forte della sua incredibile altezza - 2,13 metri - dovrebbe essere in linea teorica uno dei dominatori della categoria, se non fosse per una gestione dell'allungo pressoché inesistente ed un gameplan scellerato che lo ha portato spesso e volentieri a beccare dei KO da gente più bassa di 40 centimetri. "The Pitbull", dal canto proprio, si presenta invece galvanizzato dalla vittoria sul brasiliano Junior Albini, che ha arrestato l'emorragia di cinque sconfitte consecutive. Mascelle fragili a confronto in un match che poco dirà in ottica futura, ma che senza dubbio ci regalerà una manciata di emozioni. Prospetti dal destino roseo invece nel match successivo, con Sean O'Malley che già si candida a next big thing delle arti marziali miste al suo secondo match in UFC. Ad attenderlo però ci sarà Andre Soukhamthath, fighter solido e dal buon KO power che saggerà le capacità di "Sugar", pronto a tentare l'assalto alla top 15 delle 135 libbre in caso di trionfo.

Co-main event su cui non serve sciorinare poemi, essendo Frankie Edgar una delle colonne portanti delle MMA degli inizi del ventunesimo secolo. Ricordiamo che "The Answer" in realtà avrebbe dovuto affrontare Max Holloway già a UFC 218 - salvo dare forfait per un infortunio occorso un mese prima dell'evento - prima di questo weekend. Peccato però che stavolta sia toccato a "Blessed" dare forfait, con Edgar che affronterà il prospetto Brian Ortega per portare a casa un assegno consistente ed un posto da title contender assicurato. Tuttavia, dall'altro capo dell'ottagono, "T-City" non sarà affatto disposto a rendergli la vita facile, con quest'ultimo che tenterà in tutti i modi di ostacolare l'ascesa del veterano. Incontro principale che offrirà infine la terza difesa titolata di Cris "Cyborg" Justino, chiamata come late replacement e pronta a mettere in palio la sua cintura contro la russa Yana Kunitskaya. Una divisione fantasma quella dei pesi piuma femminili UFC, con la brasiliana che viene continuamente rifocillata di vittime sacrificali che salgono dai pesi gallo attratte dall'occasione di portare a casa una lauta borsa, provando nel contempo a centrare una impresa quasi impossibile. La Kunitskaya, tra l'altro, è anche stata sconfitta dalla penultima avversaria della Justino - vale a dire Tonya Evinger -. Unico appunto degno di nota è una sproporzione fisica non così evidente da parte della russa rispetto alla campionessa, che pur essendo maggiormente imponente non è poi molto più possente.

Vota anche tu!

MMA, UFC 222: Yana Kunitskaya può compiere l'upset contro Cris Cyborg?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

MMA: l'appuntamento con UFC 222

Preparate le poltrone, accendete la stufa e sintonizzatevi sulle nostre frequenze: UFC 222 andrà in diretta nella notte tra sabato 3 e domenica 4 marzo, dove a partire dalle ore 4:00 Alex Dandi commenterà live la main card. Dove? Naturalmente sempre su FOX Sports, canale 204 di Sky!

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.