La Liga è viva! Il Barcellona fa 1-1 a Las Palmas, Atletico Madrid a -5

La squadra di Valverde, a tre giorni dallo scontro diretto contro l'Atletico Madrid, si fa recuperare il vantaggio iniziale di Messi dal rigore di Calleri. Il Cholo è solo a -5.

1k condivisioni 0 commenti

di

Share

Al Barcellona servono categoricamente tre punti, nella lontana Las Palmas. Perché l'Atletico Madrid, dopo la netta vittoria sul Leganes, si avvicina pericolosamente essendo a -4 dalla banda Valverde. Considerato che domenica ci sarà lo scontro diretto al Camp Nou, un passo falso dei blaugrana al Gran Canaria potrebbe aprire scenari impensabili in Liga fino a un paio di mesi fa.

Nonostante una buona partenza, legittimata dal vantaggio su punizione di Messi, la squadra di Valverde cala e subisce il pareggio di Calleri su calcio di rigore a pochi secondi dall'inizio della ripresa. A questo punto la gara di domenica sarà decisiva, con il campionato che potrebbe definitivamente riaprirsi.

Un punto fondamentale in chiave salvezza invece per i padroni di casa, che possono continuare a sperare.

Liga, solita magia di Messi

La prima occasione del Barcellona arriva all'ottavo minuto, quando Messi parte in contropiede e serve Suarez in area di rigore, murato dall'uscita puntuale di Chichizola. Il portiere ex Spezia qualche minuto dopo è superlativo, mandando in angolo una punizione di Messi destinata all'incrocio. 

Destinata all'incrocio anche la punizione della Pulce al 21': questa volta però Chichizola non può nulla, e la palla sotto il sette ci va davvero portando avanti il Barça. Primo gol al Gran Canaria per il fenomeno argentino, al 36esimo stadio violato in carriera in Liga (nessuno ha fatto meglio, Raul si fermò a 33). Sono inoltre 23 i gol in campionato per lui, primo in classifica marcatori a +3 dal compagno Suarez.

La reazione del Las Palmas è buona, poiché dalle parti di Ter Stegen arriva qualche pericolo specialmente dalle fiammate di Calleri.

Las Palmas stoico nella ripresa

Ripartenza col botto al Gran Canaria, perché il Barcellona non rientra con la testa giusta in campo e, dopo nemmeno due minuti, concede un calcio di rigore al Las Palmas. Su azione confusa da calcio d'angolo Aguirregaray stacca di testa colpendo il palo, e subito dopo la palla tocca la mano di Digne spingendo Mateu Lahoz a fischiare il tiro dagli undici metri.

Rigore tutto sommato storico, perché era dal 14 febbraio 2016 che il Barça non ne subiva uno in Liga (78 partite in tutto). Dal dischetto si presenta Jonathan Calleri, che calcia benissimo e batte Ter Stegen per il suo settimo gol in campionato. Blaugrana piuttosto frastornati e a tratti irriconoscibili, pericolosi soltanto al 63' con un mancino al volo di Suarez da pochi metri. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.