MMA: la CSAC ritira la licenza da fighter a Jon Jones e lo sospende

La carriera dell'ex campione potrebbe chiudersi con largo anticipo, con la CSAC che lo sospende a tempo indeterminato in attesa del verdetto di USADA.

L'ex campione UFC Jon Jones in lacrime

494 condivisioni 3 commenti

di

Share

Jon Jones rischia di abbandonare definitivamente il sogno di un rientro nell'ottagono delle grandi MMA. Il campione più giovane della storia UFC fa i conti con i fantasmi del suo passato, incassando duramente la sentenza della Commissione Atletica della California. Sospensione a tempo indeterminato e ritiro della licenza per "Bones", che potrà sottoporre reclamo ad agosto 2018 in appello. Ciò nonostante vi è una incognita enorme che potrebbe troncare definitivamente ogni speranza del trentenne, visto l'altro processo a cui dovrà sottoporsi davanti a USADA. Alle due sanzioni menzionate va poi aggiunta una salatissima multa da ben 205.000$, con la sentenza della CSAC che verrà rispettata da tutte le altre Commissioni Atletiche in attesa di nuovi risvolti sulla vicenda.

La sentenza USADA, attesa nei prossimi mesi, rappresenterà il vero e proprio ago della bilancia nella vicenda Jones, con quest'ultimo che ha consapevolmente deciso di gettare dalla finestra il suo talento commettendo errori su errori. I problemi con la legge e quelli con la droga hanno rappresentato soltanto la punta dell'iceberg per uno dei prospetti più luminescenti del mondo delle MMA, che ha ceduto di fronte ai propri demoni non riuscendo ad affrontare i fantasmi della propria vita.

Adesso, con due test USADA falliti sul groppone e un'udienza che potrebbe portarlo come minimo ad una sospensione da quattro anni - regolamento alla mano -, Jones sa di aver dilapidato anni di successo che avrebbero potuto consacrarlo a GOAT delle MMA assoluto e senza macchia. Certo, le gesta all'interno dell'ottagono più famoso al mondo resteranno tali, così come quella classe manifestata a profusione in ogni apparizione. Ma quel dubbio maligno che il vero Jon Jones sia quello visto contro Ovince St-Preux, purtroppo, girerà vorticosamente tra i pensieri della stragrande maggioranza di fans e addetti ai lavori.

MMA: è davvero finita per Jon Jones?

L'ipotesi legata all'integratore contaminato, purtroppo per Jones, è debole quanto le tesi dei terrapiattisti. Nonostante le teorie complottiste, infatti, è evidente come incastrare un fighter dalle potenzialità promozional-economiche di questo tipo non converrebbe a nessuna delle parti in causa, men che meno a UFC. Le polemiche social montate nelle ultime ore non fanno che aumentare ancor di più la delusione del pubblico, costretto a constatare come Jones sia vicinissimo a perdere l'ultimo treno della sua carriera sportiva.

Vota anche tu!

MMA: la carriera di Jon Jones può già considerarsi al capolinea?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.