Bundesliga, van Gaal racconta: "Luca Toni era irrispettoso"

Fra i due non c'è mai stato un buon rapporto, al punto che il bomber italiano dopo soli 6 mesi di convivenza decise di lasciare la Bundesliga e andare alla Roma.

910 condivisioni 0 commenti

di

Share

Voci, storie, aneddoti. Tutti negativi. Che fra Luca Toni e Louis van Gaal non ci fosse un bel rapporto è risaputo. L'attaccante italiano lo ha confermato più volte. Svelò perfino che il tecnico si tolse i pantaloni nello spogliatoio prima di una partita di Bundesliga e fece vedere i propri attributi sostenendo di avere le pa**e.

Poi ancora tante accuse. Perché, secondo Toni, Van Gaal non aveva un buon rapporto con i giocatori latini. Mandò via Lucio (che lasciò la Bundesliga per l'Inter), mandò via lui (che scelse la Roma) e stava per mandar via anche Ribery.

Oggi van Gaal ha detto la sua sul rapporto con Toni, affermando di non aver mai apprezzato l'atteggiamento del bomber italiano. E non solo, perché il tecnico olandese ha attaccato anche il presidente del Bayern Monaco Uli Hoeness, Mourinho e il Manchester United, l'ultimo club che ha allenato prima di ritirarsi.

Vota anche tu!

Ti sarebbe piaciuto vedere Van Gaal in Italia?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Bundesliga, van Gaal attacca Toni

Toni in Bundesliga ha fatto benissimo prima dell'arrivo di van Gaal. Addirittura ha segnato ben 24 gol in un unico campionato, record per uno straniero prima dell'exploit di Lewandowski nel 2016. Per questo in Germania è così apprezzato. Da tutti, tranne che dal tecnico olandese. Lo conferma proprio l'ex Manchester United in un'intervista alla Bild:

A colazione perdeva troppo tempo. Lo ripresi per questo. Mancava di rispetto a tecnico e compagni e non potevo accettarlo.

Il rapporto fra i due durò appena sei mesi, prima del trasferimento di Toni alla Roma. Van Gaal però aveva problemi anche con Hoeness:

Fino a quando ci sarà lui io non tornerò a Monaco. Disse a mia moglie che sbagliavo sempre formazione. Non voleva Muller sempre titolare e pretendeva che Lahm giocasse a sinistra, ma da terzino destro vinse Champions League e Mondiali.

Vota anche tu!

Il Bayern Monaco fece bene a mandar via Toni e a confermare Van Gaal?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Infine van Gaal attacca anche Mourinho e il Manchester United, con cui vinse sì l'FA Cup, senza però riuscire a riportare il club in Champions League. Un fallimento che gli costò la panchina.

Il Manchester è un'azienda commerciale a differenza del Bayern dove l'aspetto sportivo è sempre al primo posto. Ma d'altronde a Monaco i capi sono Rumenigge e Hoeness, due ex calciatori. Loro sanno di cosa stanno parlando. A Manchester pensano solo ai soldi. Mourinho? Shweinsteiger era a fine carriera e non meritava di esser trattato così dopo il mio addio.

Un po' come Toni. Che dopo due anni di grandi successi al Bayern venne cacciato in malo modo. Ma ognuno ha figli e figliastri...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.