Bundesliga, il Bayern Monaco si concede una pausa: con l'Hertha è 0-0

Incredibile ma vero: per la prima volta nel 2018, i bavaresi chiudono un match senza vincere. E Lewandowski rimane a secco nel giorno della sua 250ª in Bundesliga.

310 condivisioni 0 commenti

di

Share

Anche il Bayern Monaco può concludere una partita senza vincere. Pensavate fosse ormai impossibile, vero? E invece il calcio sa sempre come stupire. Anche perché, per dirla tutta, la prestazione dei bavaresi contro l'Hertha Berlino - nella 24ª giornata di Bundesliga - non è stata così travolgente. Per carità, gli uomini di Jupp Heynckes hanno menato le danze per gran parte dell'incontro: all'Allianz Arena il risultato è rimasto però bloccato fino alla fine sullo 0-0. 

Dalla sbornia in Champions League contro il Besiktas al "turno di riposo" dei Roten in campionato: con 20 punti di vantaggio sul Borussia Dortmund secondo - di scena lunedì contro l'Augsburg - la stra-capolista può permettersi anche uno stop poco entusiasmante. E, a suo modo, storico: il Bayern non pareggiava 0-0 in casa in campionato dal 2012.

Il pareggio casalinga contro l'Alte Dame di Pal Dardai mette così fine alla striscia di successi consecutivi del Bayern: i campioni di Germania si fermano a quota 10 in Bundesliga e 15 totali. E per la prima volta nel 2018 - dopo un filotto di 9 su 9 - terminano una partita senza vincere. A secco anche Robert Lewandowski, alla sua 250ª presenza nella massima divisione tedesca: anche in questo caso, è la prima volta che non ci riesce all'Allianz da inizio campionato.

Bundesliga, il Bayern Monaco bloccato per la prima volta nel 2018

Il risultato non inganni: i 90 minuti di Bayern Monaco-Hertha sono stati un semi-monologo dei padroni di casa. Con qualche incursione niente male degli ospiti: la parata di Ulreich su Darida dopo 18 minuti rimarrà la più bella di tutto l'incontro. Per il resto, i Roten assaltano l'area avversaria senza particolare fortuna. Per i berlinesi un risultato davvero soddisfacente, nonostante la vittoria in casa del Bayern rimanga sempre più un tabù.

Per rintracciare l'ultima volta che la Vecchia Signora di Germania, bisogna risalire alla stagione 1977/78: in campo, con i bavaresi, c'era il leggendario tridente formato da Hoeness, Gerd Müller e Rummenigge. In quello attuale, invece, Heynckes ripropone Robben titolare: l'olandese aveva lasciato intendere il proprio malumore per essere stato escluso dallo starting eleven contro il Besiktas.  

E Lewandowski rimane a secco proprio oggi

La giornata appannata dell'attacco bavarese coinvolge, come anticipato, anche Lewandowski. Quasi un colmo, per il capocannoniere del campionato, non trovare la rete nel giorno della sua 250ª apparizione in Bundesliga.

L'ariete polacco si ferma inoltre a quota 11 gare a segno dall'inizio del torneo: niente sorpasso ai danni del record storico di Gerd Müller e dello stessom Heynckes. Per il suo 140° gol con la maglia del Bayern Monaco, l'appuntamento per Lewy è allora posticipato a domenica 4 marzo contro il Friburgo: nel match d'andata, iniziò proprio la quarta era Heynckes.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.