Europa League, scontri prepartita a Bilbao: muore un poliziotto

I tifosi russi e quelli baschi sono venuti a contatto nei pressi dell'Herri Norte: doppio arresto cardiaco per l'agente dell'Ertzaintza. Cinque arresti e quattro feriti.

931 condivisioni 0 commenti

di

Share

Prepartita tragico a Bilbao, dove nella serata di giovedì 22 febbraio allo stadio San Mames si è giocata la sfida tra Athletic Club e Spartak Mosca, valevole per il ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. A circa un’ora dal fischio d’inizio della partita, i 200 tifosi russi arrivati in Spagna sono arrivati a contatto con un gruppo di sostenitori appartenenti all’Herri Norte, sede dei tifosi baschi più caldi. Bilancio sanguinoso: quattro feriti, cinque arresti e un morto. Un poliziotto, vittima di un doppio arresto cardiaco.

Gli incidenti si sono verificati intorno alle 20 a poche decine di metri dal San Mames, quando il gruppo di tifosi dello Spartak si è mosso verso lo stadio di Bilbao partendo da plaza Mouya. Qui i supporter russi sono stati aggrediti dai sostenitori della squadra di casa dando vita a una guerriglia urbana con tanto di mazze e reciproci lanci di bengala. Gli scontri hanno coinvolto anche gli agenti dell’Ertzaintza, la forza di polizia basca, caricati dalle tifoserie: a pagare con la vita è stato Inocencio Arias Garcia, poliziotto di 50 anni originario di Ermua. L’uomo ha prima accusato un malore durante gli scontri e dopo i primi soccorsi sul posto è stato trasportato all'ospedale Basurto, dove è morto poco dopo.

In settimana le autorità locali avevano preventivato la possibilità di scontri tra le due tifoserie, che in rete si erano lanciate messaggi inequivocabili. Contatti che le forze di polizia non sono purtroppo riusciti a evitare quando al fischio d'inizio del match di Europa League mancava circa un'ora. Fatale per Arias Garcia è stato un doppio arresto cardiaco: a spiegarlo il report medico diffuso dalla dirigenza ospedaliera del Basurto.

Arias Garcia è morto per una crisi cardiorespiratoria, nonostante tentativi di rianimazione durati un'ora. Al momento dell'ingresso in ospedale non presentava traumi.

Europa League, scontri tra tifosi prima di Athletic Bilbao-Spartak Mosca: muore poliziotto

La polizia basca ha affrontato diverse difficoltà prima di riuscire a placare gli scontri ed è stato inutile anche l'utilizzo di un elicottero per disperdere la folla. Il bollettino finale, confermato anche da un portavoce delle forze dell'ordine di Bilbao, è di cinque arresti e quattro feriti. La notizia più grave resta però la scomparsa dell'agente Inocencio Arias Garcia, 50enne che ha perso la vita per un doppio attacco cardiaco nel pieno degli incidenti che hanno coinvolto le tifoserie di Athletic Bilbao e Spartak Mosca. In rete la società di casa ha ricordato il poliziotto con un tweet di cordoglio.

La partita in programma allo stadio San Mames si è poi regolarmente giocata. A prevalere sono stati i russi: Spartak Mosca vittorioso per 2 a 1 grazie alle reti realizzate da Luiz Adriano e Melgarejo, intervallate dal temporaneo pareggio del basco Etxeita. Successo inutile quello del team di Carrera: ad accedere agli ottavi di finale di Europa League è stato l'Athletic grazie al successo per 3-1 ottenuto in Russia sette giorni prima. A Bilbao però ieri sera è stata una sconfitta per tutti: non può esserci vittoria quando un uomo perde la vita per una partita di calcio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.